Asia Argento «provoca» Feltri e Sgarbi

CoverMedia

7.12.2017 - 13:12

Covermedia

Con un tweet pungente, l’attrice romana riflette sulla copertina del Time dedicata alle «Silence Breakers».

Asia Argento ha commentato la copertina del Time dedicata alle «Silence Breakers»: le donne che con la campagna #MeToo hanno rotto il silenzio sulle molestie nel mondo dello spettacolo.

Lo ha fatto provocando via Twitter alcuni nomi della politica e dello spettacolo italiano, fra cui Vittorio Feltri e Vittorio Sgarbi.

«Sono in sciopero contro la stampa italiana. Ma sogno un forum televisivo dove mostri come Feltri, Adinolfi, Sgarbi e company si scagliano contro di me con le loro ignobili accuse, dandomi la possibilità di replicare, senza intermediari. Che dite, è fattibile? #UnaControTutti».

Asia, che lo scorso ottobre 2017 ha accusato Harvey Weinstein di molestie, è stata tacciata dal critico d’arte di aver distorto la verità: «Morgan mi ha detto che Asia Argento ha avuto a lungo rapporti con Weinstein e non gli sembra si sia mai lamentata. Anzi, oggi lui fatica a credere che Asia l'abbia denunciato ora. E che non l'abbia fatto a suo tempo», ha dichiarato Sgarbi a Il Giornale.

«Morgan mi ha ricordato che Asia gli ha sempre riferito cose positive sia per la personalità sia per le qualità professionali di Weinstein sia per le sue manifestazioni amorose, che lei mostrava di apprezzare e di aver ricevuto molto di più di quanto avesse chiesto, lavorando con piena soddisfazione e gratitudine per lui».

Tornare alla home page

CoverMedia