Ben Affleck: «Il divorzio mi ha reso un attore migliore»

Covermedia

27.2.2021 - 09:34

Ben Affleck

La battaglia contro l’alcolismo e la separazione da Jennifer Garner hanno aiutato l’attore a dare il meglio di sé sul set del film «Tornare a vincere».

Il divorzio da Jennifer Garner ha reso Ben Affleck un attore migliore.

Questa la conclusione dell’artista che, nell’intervista con il The Hollywood Reporter, ha parlato anche della sua battaglia contro l’alcolismo grazie alla quale è riuscito ad immedesimarsi a pieno con il protagonista del recente film sullo sport diretto da Gavin O'Connor «Tornare a vincere».

«Invecchiare e avere avuto esperienze personali intense e significative ha reso la recitazione molto più interessante per me e, a sua volta, mi ha attratto verso i tipi di film che parlano di persone imperfette. Non ho dovuto fare ricerche per l’alcolismo: quell’aspetto del film lo conoscevo già», ha spiegato Ben riferendosi ai dolorosi trascorsi con l’alcol.

«Per me il film era incentrato sul fatto che, dopo aver vissuto anni di alti e bassi, aver avuto figli, divorziato e vissuto molte cose diverse, sono arrivato a un punto della mia vita in cui ho sufficiente esperienza per interpretare un ruolo e renderlo davvero interessante. Non sono abbastanza bravo da inventarmi tutto da solo», ha continuato l’ex della Garner, dalla quale ha avuto tre figli.

Ben ha anche riflettuto su come sia mutata l'industria cinematografica a causa della pandemia del Covid-19, ipotizzando un drastico cambiamento.

«Gli affari stavano già cambiando molto. I film drammatici non venivano più trasmessi al cinema, avendo a che fare con la concorrenza sui servizi di streaming, essendo aumentati i costi e vista l’impossibilità di accedere alle sale cinematografiche.

Ora alle persone è stato insegnato che possono guardare i film da casa e va bene. Per questo penso che sarà molto difficile riportare quel tipo di film nei cinema».

Tornare alla home page

Covermedia