Beyoncé accusata di frode da una wedding planner

CoverMedia

29.8.2019 - 11:10

Premiere Of Disney's "The Lion King" Featuring: Beyoncé Where: Hollywood, California, United States When: 10 Jul 2019 Credit: FayesVision/WENN.com
Source: FayesVision/WENN.com

Le due litigano sul titolo Blue Ivy, nome della primogenita della star, ma anche della compagnia di organizzazione di matrimoni della donna.

Beyoncé è stata accusata di frode dalla wedding planner Veronica Morales.

La battaglia va avanti dal 2017, quando l’ex diva delle Destiny’s Child ha registrato presso l’ufficio brevetti il titolo Blue Ivy, nome della primogenita avuta con Jay Z, ma anche della compagnia di organizzazione di matrimoni della Morales.

Come si evince dalla carte legali, ottenute dal The Blast, la donna ha denunciato la superstar, ritenendola colpevole di «aver commesso il reato di frode nel firmare e inviare» allo United States Patent and Trademark Office una dichiarazione giurata, in cui sosteneva di voler utilizzare il trademark in buona fede.

Beyoncé sarebbe inoltre colpevole di non aver presentato dei documenti-chiave a riprova dell’utilizzo che avrebbe fatto del marchio.

In un’intervista a Vanity Fair, Jay-Z aveva spiegato come la decisione di brevettare il nome della figlia avesse come unico scopo quello di evitarne lo sfruttamento commerciale da soggetti terzi.

«Se prese insieme, le ammissioni a Vanity Fair e il rifiuto di rispondere a ogni invito a far chiarezza rappresentano delle prove sufficienti per concludere che l'intento della Richiedente è esattamente quello che Jay Z ha detto: utilizzare il trademark per impedire ad altri di usare il nome della figlia. Questa è frode».

Le due parti presto andranno a processo.

La disputa ha assunto toni asprissimi quando Beyoncé ha accusato la Morales di aver offerto di venderle la sua compagnia di wedding planning per 10 milioni di dollari, ma la donna ha negato le accuse, passando al contrattacco.

Tornare alla home page

CoverMedia