Bradley Cooper minacciato con un coltello: «È stato terrificante»

Covermedia

30.11.2021 - 11:10

Bradley Cooper minacciato con un coltello: «È stato terrificante»

Bradley Cooper minacciato con un coltello: «È stato terrificante»

Esperienza spaventosa per Bradley Cooper: alcuni anni fa un uomo lo ha minacciato con un coltello, mentre si trovava in giro per New York.

30.11.2021

L’attore rivela di essere sfuggito a un criminale, che stava per aggredirlo con un’arma da taglio.

Covermedia

30.11.2021 - 11:10

Esperienza spaventosa per Bradley Cooper: alcuni anni fa un uomo lo ha minacciato con un coltello, mentre si trovava in giro per New York.

Durante un’intervista con Dax Shepard per il suo podcast Armchair Expert, il divo di Hollywood ha raccontato lo spaventoso confronto con lo sconosciuto, capitato mentre la star stava andando a prendere da scuola la piccola Lea, la bambina nata dalla relazione con la modella russa Irina Shayk.

«Mi ero abituato a camminare per New York con gli auricolari nelle orecchie per tutto il tempo. È stato prima della pandemia. Ero nella metropolitana alle 11:45 per prendere Lea in una scuola russa e mi sono ritrovato con un coltello puntato contro», ha spiegato.

«È stato spaventoso. Lì ho capito che avevo cominciato a sentirmi troppo al sicuro per la città. Avevo abbassato troppo la guardia… Istintivamente sono andato in fondo alla metro. Ma ho sentito qualcuno che mi si avvicinava. Ho pensato: 'Forse vogliono farsi una foto o qualcosa del genere'».

«Poi ho guardato in basso e ho visto un coltello».

Bradley non ha fatto in tempo a togliersi gli auricolari, non riuscendo a sentire cosa stesse dicendo l’aggressore. Tuttavia il 46enne ha notato che aveva un coltello e una lama lunga almeno 7 centimetri.

Una scena da film d’azione

Da lì è partita una scena da film d’azione: «Ho saltato il tornello, mi sono nascosto nell'ingresso piastrellato bianco della metropolitana (e) ho tirato fuori il mio telefono. Lui è scappato. Ma gli ho fatto una foto. Poi l’ho inseguito su per le scale. Ha iniziato a correre sulla Seventh Avenue. Gli ho scattato altre due fotografie», ha ricordato Cooper.

«Poi ho fermato due agenti di polizia in un SUV, ho mostrato loro la fotografia, e uno di loro mi ha chiesto: 'Sei stato accoltellato?'. Ho detto di no, e lui ha insistito: 'Controlla se sei stato accoltellato'. Quello che succede è che le persone vengono accoltellate e sono sotto shock e non se ne accorgono. Ho controllato per vedere se avesse ragione... E poi sono tornato in metropolitana e ho preso mia figlia. È stato pazzesco!».

Covermedia