Spettacolo

Cher: sette capi d’accusa per il suo ospite

CoverMedia

2.10.2018 - 13:11

Source: Covermedia

Donovan Ruiz, l’uomo che viveva nella mansion della cantante, dovrà rispondere di reati come spaccio, possesso illegale di droga e armi da fuoco.

L’uomo arrestato la scorsa settimana all’interno della proprietà di Malibu di Cher dovrà difendersi da ben sette capi di imputazione.

Come riportato dal The Blast, riuscito a ottenere i documenti legali, Donovan Ruiz è stato accusato di possesso di narcotici a scopo di spaccio, possesso di sostanze illecite, possesso di metanfetamine e possesso illegale di armi da fuoco.

Tutte e sette le accuse sono da considerarsi reati.

Il procuratore del distretto della contea di Ventura ha inoltre invitato Ruiz a rispondere di altrettanti capi di imputazione, legati a un precedente crimine consumatosi ad agosto.

L’uomo si è dichiarato estraneo ai fatti.

La scorsa settimana, fonti vicine alla polizia hanno dichiarato a TMZ come il Dipartimento dello Sceriffo della Contea di Ventura abbia ordinato una perquisizione nella proprietà della cantante in seguito ad una segnalazione.

Gli agenti, una volta giunti sul luogo, hanno arrestato il 23enne che avrebbe fornito della droga a un cittadino della contea, poi morto a causa di un’overdose, probabilmente provocata dalle sostanze acquistate dal pusher.

Cher non si trovava nell’abitazione al momento del misfatto.

La diva infatti è al momento impegnata nello Here We Go Again Tour, partito da Auckland (Nuova Zelanda) il 21 settembre.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia