Foo Fighters: il nuovo album interrotto dai… fantasmi

CoverMedia

24.3.2020 - 16:33

American rock superstars Foo Fighters performing their headline set on the Main Stage at Leeds Festival, Bramham Park on 23rd August 2019 Featuring: Dave Grohl Where: Leeds, United Kingdom When: 23 Aug 2019 Credit: Graham Finney/WENN
Source: Graham Finney/WENN

Il frontman del gruppo, Dave Grohl, ha avuto incontri ravvicinati mentre registrava il suo ultimo disco.

Dave Grohl ha vissuto un’esperienza soprannaturale durante la registrazione del nuovo album, il decimo in studio con la sua band, i Foo Fighters.

Si trovavano tutti in una vecchia casa di Encino, in California, la cui costruzione risale agli anni Quaranta.

«Non appena siamo entrati nella casa di Encino abbiamo notato subito che c’era qualcosa di strano, ma il sound era fantastico», ha dichiarato Grohl al magazine britannico Mojo. «Abbiamo iniziato a lavorare, e quasi subito sono successe delle cose. Tipo tornavamo in studio il giorno dopo e tutte le chitarre erano scordate, oppure i setting che avevamo lasciato sul mixer erano tutti abbassati al minimo. Abbiamo aperto una sessione Pro Tools e alcuni brani erano scomparsi».

Colpa dei fantasmi, secondo l’ex batterista dei Nirvana.

«Abbiamo dovuto firmare un contratto di riservatezza con il padrone di casa per cui non posso divulgare dettagli, ma tutto quello che è successo, nel breve periodo di tempo che abbiamo trascorso lì, ci ha convinto a finire l’album il più in fretta possibile».

I Foo Fighters hanno ultimato il disco, che ancora non ha un titolo, il mese scorso.

Tornare alla home page

CoverMedia