Grand Tour: chiuso il programma di Lorella Cuccarini

CoverMedia

22.8.2019 - 15:32

Source: Covermedia

La Rai anticipa la chiusura dello show, dopo il flop negli ascolti.

La Rai ha cancellato dai palinsesti Grand Tour, il nuovo programma di Lorella Cuccarini.

Lo show, un parallelo di Linea Verde, presentato in prima serata su Rai1 insieme al capostruttura Angelo Mellone, non è mai decollato negli ascolti. Aveva debuttato con uno share del 12,4%, scendendo al 9,2% nella seconda puntata e facendo registrare un 9,8% nella terza, venendo battuto negli ascolti persino da un film in replica di Rosamunde Pilcher su Canale 5.

La Rai ha così preferito accorpare le ultime puntate in un unico blocco, che andrà in onda domani, venerdì 23 agosto sul primo canale.

Da Viale Mazzini si tende a minimizzare: «Nessuna chiusura anticipata di Gran Tour, il programma condotto da Lorella Cuccarini in onda su Rai 1. La rete ha deciso di accorpare le ultime due puntate che in andranno in onda in prima e seconda serata venerdì 23 agosto».

Intanto Lorella, a partire dal 9 settembre, condurrà La vita in diretta affiancata da Alberto Matano.

Secondo le malelingue, l’ex ballerina di Fantastico si sarebbe assicurata il programma di punta di Rai 1 per aver strizzato l’occhio al governo giallo-verde, con dichiarazioni sovraniste.

«Io voglio essere stimata per quella che sono e non per quello che gli altri vorrebbero fossi. Ho detto di essere sovranista, perché amo il mio Paese e perché penso che debba riappropriarsi della sua capacità di scegliere, visto che ultimamente non è stato così. Questo, da alcuni, è stato percepito come un qualcosa di brutto, mentre io non ci vedo nulla di male e, al netto di tutte le polemiche, lo ridirei senza alcun problema», ha dichiarato in una recente intervista la Cuccarini, oggetto di ironia in un recente post della rivale di sempre Heather Parisi. «Houston, abbiamo un problema! Cercasi disperatamente ascolti televisivi per ballerine sovraniste. #sovraniste #sovranismo #heatherparisi», ha scritto la Parisi.

Tornare alla home page

CoverMedia