Gué Pequeno replica alle critiche: «Mescolo rap e pizzica. E allora?»

CoverMedia

27.8.2019 - 11:12

Source: Covermedia

La scelta di ospitare Elisa e Pequeno al concerto di Melpignano ha scatenato un’ondata di polemiche, che il rapper milanese prende con filosofia.

Gué Pequeno non ha superato la dura prova che lo attendeva sul palco di Melpignano.

L’ultima edizione de La Notte della Taranta ha accolto come super ospiti Elisa e il rapper milanese, il quale con l’occasione ha pensato bene di sfruttare l’eco della kermesse per promuovere anche il suo ultimo singolo «Bling Bling».

«Non è fantascienza. Il groove, il bit è riconducibile un po’ al nostro mondo, un po’ funky, un po’ black, la radice è quella», ha dichiarato Gué Pequeno all’Ansa.

«Inizialmente pensavo fosse una cosa più difficile, invece mi sono trovato da Dio, mi sono divertito. Penso che il suono sia un bell’esperimento - prosegue Pequeno - e che questa manifestazione, non parlo di politica, ma dal punto di vista visivo e sonoro dà di per sé un messaggio universale sicuramente super “love” e positivo».

La trovata non è tuttavia piaciuta ai puristi del sound salentino, che vedono l’ex coach di The Voice of Italy come il fumo negli occhi.

«Vergogna, stanno commercializzando la nostra tradizione», scrive un utente su Twitter.

Mentre altri ci vanno giù ancora più pesanti: «A proposito di Crisi. Ho ascoltato solo ora il rap di Gué Pequeno a La Notte della Taranta. Io vi denuncio. Non lo fate mai più. Apprezzo l’impegno, ma no».

Tornare alla home page

CoverMedia