Italia

Helen Mirren indagata in Puglia per abusi edilizi nella villa sul mare

CoverMedia

23.10.2018 - 09:33

Source: Covermedia

L’attrice e il marito finiscono sotto inchiesta nell’ambito dei lavori di ristrutturazione della loro villa in Salento.

Helen Mirren è stata iscritta nel registro degli indagati per abuso edilizio.

Nel mirino degli inquirenti è finita la villa Tiggiano, nel parco naturale Otranto-Leuca, in Puglia, dove l’attrice britannica, 73, e il marito Taylor Hackford, 72, avrebbero commesso dei reati nell’ambito di alcuni lavori di ristrutturazione.

I due coniugi, stando a quanto riportato dal Daily Mail, avrebbero ordinando la costruzione ex novo di alcuni muretti a ridosso del mare, con la sostituzione delle pietre originarie con delle vere e proprie barriere in un tipo di cemento non previsto dalla tecnica con cui si realizzano i muretti a secco.

La coppia - elogiata in precedenza dal popolo salentino per una campagna a difesa degli alberi di ulivo colpiti dalla Xylella fastidiosa -, è accusata ora di «deturpazione di bellezze naturali».

L’avvocato della Mirren, Pietro Nuccio ha dichiarato a difesa dell’attrice: «È un fulmine a ciel sereno per Dama Helen. Non si sarebbe mai aspettata una cosa del genere. Si era innamorata del luogo, che era in rovina e non voleva far altro che salvarlo. Il cemento che è stato utilizzato, verrà rimosso. Se la legge è stata infranta, troveremo una soluzione».

Helen e Taylor hanno investito circa 300mila euro nei lavori di ristrutturazione della proprietà.

L’immobile è attualmente sotto sequestro.

«Il problema sta nei muretti che non dovrebbero essere più alti di 200 centimetri. Due di essi, sono di 370 centimetri. Se c’è stata una piccola violazione, verrà risolta. Non è stato arrecato nessun danno alla bellezza naturale», ha aggiunto Nuccio.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia