Jo Squillo pagata coi soldi dei poveri?

CoverMedia

28.2.2018 - 08:00

Source: Covermedia

La presenza della showgirl alla Festa del Riso di Trecate è stata pagata col cachet destinato a 500 pacchi alimentari.

L’ospitata di Jo Squillo alla Festa del Riso di Trecate è stata finanziata con i soldi destinati ai bisognosi.

Secondo il report de Il Corriere della Sera, il Pd di Trecate ha denunciato il fatto da ormai settimane e sta ora chiedendo una commissione di inchiesta.

«Non convocare il Consiglio è quasi un’ammissione di colpa», spiega al quotidiano Marco Uboldi, consigliere in forza al Pd.

Il cachet usato per la Squillo è stato racimolato dal vicesindaco Giorgio Capoccia grazie ad un accordo con la Markas di Bolzano che si è aggiudicata l’appalto per la mensa scolastica.

«L’offerta includeva come miglioria 500 pacchi alimentari all’anno da destinare ai bisognosi e 22 servizi di catering in occasione di eventi. Solo tre di queste cene sono state usate nel 2017».

In altre parole l’amministrazione, senza nessun tipo di atto di giunta ha chiesto all’azienda di monetizzare l’importo di cui non ha usufruito. «Abbiamo scoperto che il vice sindaco è riuscito a ottenere 11mila 600 euro — continua Uboldi —. Lo stesso importo dei cachet degli artisti chiamati alla Festa del riso, Jo Squillo, Johnson Righeira e Papa Winnie, pagati 11mila 595 euro. Per noi non è stato un caso». 

Tornare alla home page

CoverMedia