Justin Timberlake chiede scusa a Britney Spears

Covermedia

13.2.2021 - 13:08

Justin Timberlake

Nel lungo statement anche le scuse per Janet Jackson.

 Justin Timberlake chiede ufficialmente scusa alla sua ex ragazza Britney Spears, a seguito delle polemiche scatenate con la premiere del nuovo documentario di Hulu «Framing Britney Spears».

Il progetto, che racconta la carriera della popstar di «Toxic» attraversando anche il periodo dell’esaurimento nervoso del 2008 e l’attuale guerra per la custodia con suo padre Jamie, rivela anche alcuni comportamenti sessisti da parte del cantante di «SexyBack».

Timberlake avrebbe «capitalizzato» il breakup, avvenuto nel 2002, e messo in giro voci di tradimenti da parte della Spears, come emerge anche dal testo di «Cry Me A River», il cui video aveva come protagonisti il cantante e una sosia di Britney.

Due anni dopo, durante lo show per l’Halftime del Super Bowl insieme alla Jackson, Timberlake aveva rotto il corsetto della cantante, esponendo così un suo seno.

Più tardi l’inconveniente era stato definito un incidente, dovuto a qualche problema con il guardaroba.

«Sono profondamente dispiaciuto per le mie azioni che in quel periodo hanno contribuito al problema», scrive Timberlake in una nota postata ieri sera. «Per le cose dette male e per quelle non dette, che era giusto dire. Capisco che in quei momenti e in tanti altri ho sbagliato, e ho tratto benefici da un sistema che condona la misoginia e il razzismo».

Il 40enne continua: «Nello specifico voglio chiedere scusa a Britney Spears e a Janet Jackson, personalmente, perché ci tengo e ho rispetto per queste donne e so di aver sbagliato».

Britney e Janet non hanno ancora risposto al post.

Tornare alla home page

Covermedia