Il poliziotto non l'ha riconosciuto Emergono nuovi dettagli sull'arresto Justin Timberlake a New York

Covermedia

19.6.2024 - 09:50

Justin Timberlake
Justin Timberlake

L'artista è stato fermato il 18 giugno a Long Island per dwi (driving while intoxicated).

19.6.2024 - 09:50

Justin Timberlake si è rifiutato di sottoporsi all'alcol test al momento dell'arresto per guida in stato di ebbrezza.

Il cantante è stato fermato il 18 giugno a Long Island (New York) per dwi (driving while intoxicated). È stato accompagnato in carcere ed è stato rilasciato senza cauzione poco dopo.

«Ha rifiutato l'alcol test», ha detto il suo avvocato in una nota. «Il signor Timberlake è stato accusato per altre due infrazioni, per non essersi fermato a uno stop e non aver viaggiato nella giusta corsia».

Timberlake avrebbe dichiarato agli agenti di aver bevuto «un solo Martini», come riporta il New York Post, che ha ottenuto il rapporto della polizia.

«I suoi occhi erano rossi e lucidi, emanava un forte odore di alcol e non era in grado di dividere l'attenzione, parlava lentamente, non riusciva a reggersi in piedi e ha ottenuto dei punteggi molto bassi in tutti i test sulla sobrietà», si legge nel rapporto.

Pare inoltre che il poliziotto che lo ha arrestato fosse «talmente giovane da non riconoscere» la star.

Il 43enne, sposato con l'attrice Jessica Biel, è atteso allo United Center di Chicago per due concerti, il 21 e il 22 giugno, come parte del suo Forget Tomorrow World Tour, iniziato ad aprile.

La prossima settimana sarà di scena al Madison Square Garden di New York.

Covermedia