Katie Holmes, muoiono 2 bambini: lei dona 8mila euro

CoverMedia

8.3.2018 - 11:12

Source: Covermedia

L’attrice ha devoluto la somma a Ruthie Ann Miles, investita con la figlia di 2 anni sulle strisce pedonali.

Katie Holmes è rimasta scioccata dalla tragedia che ha colpito Ruthie Ann Miles, star di Broadway che ha visto morire la sua bambina in un incrocio stradale, a inizio settimana.

La vincitrice di un Tony Award, incinta del suo secondogenito, stava attraversando una strada a Brooklyn tenendo per mano la figlia Abigail, 4 anni, quando un’auto sbucata dal nulla le ha investite, uccidendo la piccola e un altro bambino di 1 anno, figlio di un’amica che era con lei.

Il bambino che porta in grembo è rimasto illeso, mentre Ruthie è in condizioni stabili, ma critiche.

Colpita dal dramma, Katie ha devoluto la somma di 10mila dollari (8mila euro) in favore della Miles e della sua famiglia attraverso GoFundMe.

Ad aver aderito all’iniziativa anche Kristen Anderson-Lopez, star di Frozen, che ha donato la stessa identica somma di denaro.

L’ex star di Dawson’s Creek ha rivolto le proprie condoglianze alla famiglia colpita dalla disgrazia, con un post su Instagram: «Le mie preghiere e i miei pensieri vanno a Ruth Ann Miles e alla sua famiglia».

Al post la Holmes ha allegato un’immagine di Ruth sul palco durante l’opera The King & I.

Alla campagna di raccolta fondi hanno aderito anche gli attori Keri Russell, Rosie O'Donnell, George Takei e Jonathan Groff.

Nel giro di 24 ore sono stati accumulati ben 360mila dollari (290mila euro), donati attraverso GoFundMe da più di 6.800 persone.

Secondo le prime ricostruzioni, la conducente dell’auto che ha perso il controllo, Dorothy Bruns, ha attraversato la strada con il semaforo rosso.

La donna pare abbia sterzato improvvisamente per evitare l’impatto con un’altra auto, finendo sulle strisce pedonali e uccidendo i due bambini.

La Bruns, secondo People.com, stava inoltre guidando con un patente sospesa, per via di un precedente incidente.

Portata in ospedale per degli accertamenti, la donna è ora in attesa di un pronunciamento da parte della giustizia.

Tornare alla home page

CoverMedia