Keanu Reeves sui sequel di «Matrix»: «Deludono come Star Wars»

Covermedia

27.12.2021 - 09:30

Keanu Reeves
Iveta Rysava/WENN.com

L’attore sta per tornare nei panni di Neo per il quarto capitolo della saga di fantascienza.

Covermedia

27.12.2021 - 09:30

Sta per arrivare nelle sale «Matrix Resurrections», quarto capitolo della saga di fantascienza con protagonista Keanu Reeves. 

Il film del 1999, con Reeves nei panni di Neo, ebbe un forte impatto culturale, conquistando molti premi, tra cui 4 Oscar. Tuttavia gli altri due follow-up hanno incontrato il parere contrastante della critica, che, dopo il primo film, nutriva delle aspettative elevate sui sequel.

In un’intervista con il The Observer, Reeves ammette di aver capito con il tempo il motivo della delusione: un sentimento che lui stesso provò all’età di 19 anni. All’epoca, racconta Keanu, di essersi sentito deluso quando «Il ritorno dello Jedi» non riuscì a eguagliare i primi due film della saga di «Star Wars»: «Mi chiedevo tipo: «Stanno davvero facendo questo e faranno quello?». E poi mi sono detto: «Oh no, oh no». Quindi capisco perfettamente. Conosco quell'esperienza come spettatore», ha dichiarato l’attore.

Con il quarto film, Keanu invita i fan a fidarsi della regista Lana Wachowski e ad esplorare la sua visione.

«Cerco di pensare a cosa stessero puntando i creatori. È la loro opera d'arte, amico. Cerco di seguirli in ciò che fanno», ha aggiunto.

Rispetto ai suoi due predecessori, «Matrix Resurrections» – già uscito nelle sale americane -, ha avuto una risposta positiva dalla critica.

Covermedia