Khloe Kardashian difende Kim: «La festa era sicura»

CoverMedia

30.10.2020 - 13:13

2017 NBC Upfront Kim and Khloe Kardashian Featuring: Kim Kardashian, Khloe Kardashian Where: NYC, New York, United States When: 15 May 2017 Credit: Patricia Schlein/WENN.com Featuring: Kim Kardashian, Khloe Kardashian Where: NYC, New York, United States When: 15 May 2017 Credit: Patricia Schlein/WENN.com
Source: Patricia Schlein/WENN.com

La 40enne di «Al passo con i Kardashian» è stata travolta dalle polemiche dopo il mega party sull’isola privata.

Nessuna traccia di Covid-19 sull’isola della stratosferica festa di compleanno di Kim Kardashian, neo 40enne.

Lo assicura sua sorella minore Khloe, costretta a prendere le difese della festeggiata dopo la valanga di polemiche che l'ha travolta in rete.

«Ho sentito tante critiche, ma sinceramente non ne capisco il senso», ha detto la 36enne nell’intervista con Ellen DeGeneres. «Ma capisco che questo sia un anno frustrante. Credo che ci sia tanta frustrazione per tutti. Ma erano i suoi 40 anni. Ha voluto fare questa festa per noi. Era una bella cosa».

Le Kardashian hanno già assicurato di aver preso tutte le misure di sicurezza necessarie ancor prima di approdare sull’isola: tutti gli invitati erano risultati negativi al tampone, dunque non vi è stato bisogno di indossare le mascherine per le foto in posa.

Nel frattempo Khloe ha vissuto la sua battaglia personale contro i sintomi del coronavirus, dettagliatamente documentati in una puntata del reality di famiglia. Tra i sintomi tosse, vomiti, forte mal di testa e febbre, che l’hanno costretta ad un autoisolamento di 16 giorni, lontana dalla sua bimba True.

Tornare alla home page

CoverMedia