Lana Del Rey risponde alle accuse di plagio

CoverMedia

9.1.2018 - 16:34

Covermedia

La cantautrice americana è pronta a rimuovere la traccia «Get Free», simile a «Creep» dei Radiohead, dal suo nuovo album.

Se perde la battaglia legale contro i Radiohead, Lana Del Rey ometterà il brano «Get Free» dal suo ultimo album «Lust for Life». La rock band con a capo Thom Yorke, ha difatti accusato la cantante di aver plagiato la loro hit del 1992 «Creep», e ora chiedono i diritti d’autore.

«Anche se la mia canzone non si ispira a “Creep”, i Radiohead pensano che sia così e vogliono il 100% dei diritti», scrive la diva di «Video Games» su Twitter. «Io ho proposto fino al 40% durante il corso degli ultimi mesi, ma loro accettano solo il 100%. I loro avvocati sono stati irremovibili, dunque ce ne occuperemo in tribunale».

Lana ha composto il brano insieme a due noti collaboratori, Kieron Menzies e Rick Nowels, i quali non hanno ancora commentato la faccenda.

La diva non è l’unica ad essere stata coinvolta in questo «scandalo» musicale: il cantante inglese Sam Smith ha incluso Tom Petty e Jeff Lynne nei diritti della sua canzone del 2014 «Stay With Me», dopo aver riconosciuto le similitudini musicali con la traccia degli Heartbreakers del 1989 «I Won't Back Down».

Robin Thicke e Pharrell Williams sono ancora in causa per la loro «Blurred Lines» del 2015, un po' troppo simile alla hit del 1977 di Marvin Gaye intitolata «Got to Give It Up». La causa potrebbe costare al duo oltre 5 milioni di euro.

Tornare alla home page

CoverMedia