Lil Wayne ha tentato il suicidio a 12 anni

CoverMedia

14.9.2018 - 09:33

Source: Covermedia

Da bambino, il rapper ha provato a togliersi la vita con un colpo di pistola.

A soli 12 anni Lil Wayne ha tentato di togliersi la vita.

La star dell’hip hop - che aveva sempre descritto l’episodio come un «incidente» -, si è sparato un colpo di pistola al petto, dopo che la madre gli disse che non sarebbe stato in grado di rappare.

Wayne ha parlato dell’evento shock nel nuovo brano Tha Carter V, che verrà pubblicato a fine settembre.

Ad aver convinto Lil a raccontare la verità nel pezzo, motivo per cui ha cambiato alcune strofe, sono stati i recenti suicidi della stilista Kate Spade e dello chef Anthony Bourdain.

«Un giorno è venuto da me e mi ha detto di sentirsi pronto a raccontare tutto», ha dichiarato Mack Maine, presidente della Young Money Entertainment e amico di lunga data di Wayne. «Quando si è adulti e si raggiunge un certo livello di maturità e di consapevolezza, è normale che si dica: “Voglio parlare di questo perché so che lì fuori ci sono persone che stanno passando quello che ho passato io”».

Non è la prima volta che Lil parla della sparatoria/tentato suicidio in questione.

Un passaggio di London Roads legge: «Sig.ra Cita (la madre, ndr), ricordo quando ho aperto il cassetto dove tenevi la pistola. L’ho puntata al mio petto, mancando il mio cuore per pochi centimetri».

Mad, scritta da Wayne e interpretata da Solange, invece, recita: «Quando ho tentato il suicidio, non sono morto. Ricordo che quel giorno ero fuori di testa».

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia