Luca Guadagnino su “We Are Who We Are”: «La base militare è perfetta»

CoverMedia

6.11.2020 - 16:41

Source: Covermedia

Fra i volti che popolano il racconto ci sono quelli di molti figli d'arte, come Francesca Scorsese (figlia di Martin), Kid Cudi e Tom Mercier.

Luca Guadagnino è entrato nell'Olimpo delle serie tv.

Il regista di «Chiamami col tuo nome» si è tuffato nel mondo dei telefilm con “We Are Who We Are”, portando sul piccolo schermo un racconto di formazione ambientato in una base militare americana, le cui regole influenzano ogni decisione di vita dei suoi personaggi.

«Ho riflettuto a lungo sul luogo in cui ambientare una storia che parla di identità», spiega Luca Guadagnino a Leggo.

«E ho pensato che servisse una porzione spaziale piccola, da dominare per far sì che il racconto diventasse universale: la base militare è perfetta. È un luogo piccolo in cui vige una disciplina forte, in cui si eseguono gli ordini o si trasgredisce. È come una navicella atterrata sul territorio veneto. Era interessante esplorare la permeabilità di quel luogo rispetto all'esterno e farlo all'epoca delle presidenziali era un'occasione ghiotta: ogni personaggio si definisce anche in base a come ignora o riflette ciò che accade negli Usa».

Fra i volti che popolano il racconto ci sono quelli di molti figli d'arte, come Francesca Scorsese (figlia di Martin), Kid Cudi e Tom Mercier.

«La scelta degli attori è stato un processo di desideri e scoperte, mi sono innamorato di tutti loro: sono poliamoroso», dice ridendo. E su una possibile seconda stagione ammette: «Per me è un sì, se i partner si uniscono».

Tornare alla home page

CoverMedia