Madonna fa scoppiare un caso politico a Lisbona

CoverMedia

5.7.2018 - 09:33

La cantante sta pagando una cifra irrisoria per tenere 15 auto in un parcheggio pubblico: le opposizioni insorgono contro il sindaco Medina.

Madonna è finita al centro di un dibattito politico a Lisbona, dopo la decisione del comune iberico di garantirle un parcheggio low cost per quindici delle sue auto.

Come riportato dal The Telegraph, la regina del pop - trasferitasi in Portogallo l’anno scorso -, sta sborsando una cifra vicina ai 1000 euro al mese per tenere le sue vetture nel garage del Ramalhete Palace, un edificio storico risalente al 18esimo secolo, non distante dalla sua abitazione.

La somma è di gran lunga inferiore alla tariffa che viene riservata ai «comuni mortali», che, per parcheggiare la loro auto da quelle parti, devono pagare 1.50 euro all’ora.

La decisione del sindaco Fernando Medina ha fatto infuriare gli abitanti di Lisbona e le opposizioni politiche, che lo hanno accusato di aver riservato un trattamento speciale alla diva.

Il capo dell’opposizione, Joao Goncalves Pereira del Partito Popolare, ha scritto sulle sue pagine social: «Quindici auto di Madonna in uno spazio per il parcheggio. Non possiamo permettere a Fernando Medina di usare il patrimonio della città di Lisbona per sua convenienza. Il Partito Popolare (CDS) è senza parole di fronte a questa situazione. Madonna è la benvenuta a Lisbona, ma ciò non vuol dire che le debba essere concesso tutto».

Il Comune si è difeso con un comunicato, affermando che l’accordo è stato stipulato «per evitare disturbi e problemi al traffico locale in una strada stretta e trafficata» e che il prezzo per lo spazio da 309 metri quadri è in linea con il regime tariffario.

Tornare alla home page

CoverMedia