Maria Chiara Giannetta: «Blanca ha un solo limite ed è psicologico»

Covermedia

19.11.2021 - 11:10

Maria Chiara Giannetta

L'attrice interpreta una investigatrice cieca esperta in décodage, capace di intercettare e analizzare suoni e rumori che sfuggono a un udito meno sviluppato e allenato del suo.

Covermedia

19.11.2021 - 11:10

Con la sua performance nei panni di «Blanca», Maria Chiara Giannetta ha già conquistato il pubblico.

L'attrice è protagonista della nuova fiction Rai tratta dal romanzo di Patrizia Rinaldi. Nelle sei puntate con la regia di Jan Maria Michelini, la Giannetta veste i panni di un'esperta in décodage, capace di intercettare e analizzare suoni e rumori che sfuggono a un udito meno sviluppato e allenato del suo.

«Quello che cerco di interpretare con questo personaggio è il limite non del cieco, ma quello dell'essere umano in generale. Blanca vuole dimostrare di saper fare tutto, e vi riesce piuttosto bene, ma poi deve fare i conti con i limiti psicologici, emotivi che riguardano tutti», racconta Maria Chiara Giannetta a Il Corriere della Sera.

Ad aiutare la produzione Rai a rendere credibile ogni aspetto del décodage è stato Andrea Bocelli.

«Quando andai a casa di Andrea Bocelli, per avere la sua preziosa consulenza artistica, e lo vidi scendere di corsa giù per le scale, cosa che non avrei fatto io per paura di cadere, mi sono detta: allora veramente può fare tutto un non vedente».

Covermedia