Marni e le costruzioni futuristiche

ANSA

25.2.2018 - 16:59

Armonia di contrasti: naturale-sintetico, poliestere-pelle

MILANO, 25 FEB - Tecno-primitivismo. Se dovessimo dare un titolo a questa storia potrebbe esser questo. Francesco Risso presenta la collezione donna di Marni per il prossimo inverno, traslando al sistema moda un concetto dei giorni nostri: ritrovare uno stato di gioia primitiva, usando mezzi tecnologici. In collezione si ritrova un "irresistibile amore per la tecnologia, ma anche certi movimenti dell'anima", spiega, raccontando di aver iniziato a "lavorare le cose con approccio elementare". Costruire, cioè, pezzi attorno al corpo in maniera elementare: piegare, tagliare, stringere, avvolgere invece che abbottonare. E' tutta un'armonia dei contrasti: finito e disfatto, naturale e sintetico, poliestere e pelle, colori brillanti e naturali. I dettagli fanno la differenza: orecchini con lunghe piume colorate, monete che decorano, corde che penzolano. E in effetti anche il colore gioca un ruolo chiave, con tocchi di verde, rosso e blu elettrico, soprattutto per i tecno-capispalla.

Tornare alla home page

ANSA