Massimo Giletti: «Vorrei frenare con il lavoro e concentrarmi sull’amore»

Covermedia

11.6.2021 - 16:30

Massimo Giletti

La spossatezza del 59enne deriva in gran parte dalla sua incessante lotta contro la mafia, che da mesi lo costringe a vivere sotto scorta.

Covermedia

11.6.2021 - 16:30

Per Massimo Giletti è tempo di bilanci.

Chiusa la stagione di «Non è l’Arena», il giornalista piemontese si è sbottonato in una lunga intervista col settimanale Oggi a cui ha confessato di essere particolarmente stanco e forse pronto per un nuovo capitolo della sua vita.

«Ho 59 anni. Ho perso mio padre. Mia madre non sta per nulla bene. Con lei avevo un dialogo costante che ormai non c’è più. È una stagione dell’esistenza nella quale cominci ad avvertire il peso dei distacchi. Vorrei frenare con il lavoro. Rifiatare e concentrarmi sull’amore», ha dichiarato Massimo Giletti al settimanale.

La spossatezza del 59enne deriva in gran parte dalla sua incessante lotta contro la mafia, che da mesi lo costringe a vivere sotto scorta.

«Sono un po' stanco, questo racconto sulla Sicilia iniziato a febbraio è faticoso, sono più di 20 ore di girato e tirarne fuori solo tre e mezzo non è uno scherzo».