Muccino racconta «I migliori anni»

CoverMedia

2.8.2019 - 16:31

Source: Covermedia

Il regista presenta il suo nuovo film in uscita il 13 febbraio 2020.

Gabriele Muccino torna al cinema con la nuova opera «I migliori anni».

Le riprese finiranno nei prossimi giorni ma è stata già fissata una data d’uscita: il 13 febbraio 2020.

Il film racconta la storia di quattro amici: Giulio (Pierfrancesco Favino), Gemma (Micaela Ramazzotti), Paolo(Kim Rossi Stuart) e Riccardo (Claudio Santamaria), raccontata nell'arco di quarant'anni, dal 1980 ad oggi, dall'adolescenza all'età adulta.

«È vero, si può dire che questo mio lavoro sia liberamente ispirato a 'C'eravamo tanto amati', un film di cui ho comprato anche i diritti per evitare il plagio, ma va detto che I migliori anni è pieno di citazioni. In fondo non siamo tutti noi figli dei film che abbiamo visto?», ha detto Muccino all’Ansa.

«Il film racconta la vita in tante sfumature e anche la sua ciclicità attraverso la storia di tre amici e di una ragazza che diventerà un po' il centro della coesione del gruppo», ha aggiunto.

«'I migliori anni' è anche un film politico "ma solo in quanto siamo comunque tutti governati dalla politica anche quando non pensiamo di esserlo. I miei protagonisti però non sventolano nessuna bandiera, né sono portatori di un pensiero politico, sono solo egocentrici e si limitano a stare alla finestra», ha ammesso il regista.

Nel cast de «I migliori anni» anche la cantante Emma Marrone, alla sua prima prova da attrice.

Muccino l’ha fortemente voluta nel cast dopo averla notata su Instagram e averla conosciuta in un ristorante.

«Mi ha affascinato», ha confidato.

Nel cast anche i figli di Muccino, come annunciato dal diretto interessato: «Ilan, il mio primogenito sedicenne, interpreta il figlio della Ramazzotti mentre Penelope, dieci anni, farà la figlia di Favino. Insomma la storia de I migliori anni continua anche con i miei figli».

Tornare alla home page

CoverMedia