Musica: Liam Gallagher tra le novità discografiche

ANSA

17.6.2020 - 18:39

Source: ANSA

Escono anche I Mortali dei siciliani Colapesce e Dimartino

ROMA, 17 GIU – Quattro uscite discografiche da segnalare in questa settimana a cominciare da YAYA BEY – MADISON TAPES – Nata a Brooklyn, figlia d'arte, suo padre è il rapper Gran Daddy I.U., Yaya Bey è una delle nuove voci del neo soul, come fosse un' Erykha Badu immersa nel Minimalismo. Yaya Bey non si dedica solo alla musica: è anche una poetessa e una pittrice e sicuramente questo approccio multi tasking all'espressione artistica influenza il suo lavoro dove ogni suono e ogni parola sono scelti con una cura coloristica. COLAPESCE E DIMARTINO – I MORTALI – Un bell'atto di coraggio, peraltro premiato dalle radio, questo album uscito nel momento in cui il mondo della musica è ancora bloccato. I due cantautori siciliani sono tra le migliori menti della generazione di cantautori sospesi tra canzone d'autore, pop e indie. C'è tanta Sicilia in questo album, in «Luna Araba» si ascolta Carmen Consoli, ma i riferimenti sono tanti, da Piero Ciampi («Il prossimo semestre») ai Baustelle, così come tutto il lavoro è percorso da un'intelligente vena di ironia e autoironia.

KAMASI WASHINGTON – BECOMING (MUSIC FROM NETFLIX ORIGINAL DOCUMENTARY) – Kamasi Washington, una star della nuova scena afro americana, chiamato da Michelle Obama a scrivere la colonna sonora per il documentario che racconta la sua vita, è stato costretto alla sintesi. E la sua musica ne ha guadagnato in godibilità. Niente di originalissimo o miracoloso, piuttosto un ottimo disco di jazz, con qualche sorprendente omaggio a Stan Getz e qualche furba citazione morriconiana.

LIAM GALLAGHER – MTV UNPLUGGED – Liam Gallagher in forma smagliante. Registrato nell'agosto 2019 alla City Hall di Kingston Upon Hull, questo concerto inserisce l'ex voce solista degli Oasis in un elenco di stelle che ha trasformato i concerti acustici di Mtv in un genere. Ovviamente Gallagher mescola i brani della sua carriera solista con quelli degli anni d'oro accanto all'odiato fratello Noel. C'è un'orchestra d'archi di 24 elementi e gli arrangiamenti dimostrano come a 47 anni Liam stia attraversando un periodo artisticamente felice dopo il flop della sua band «Beady Eye» e gli ottimi risultati dei suoi album solisti. (ANSA).

Tornare alla home page

ANSA