Nadia Toffa: il testamento morale fa il giro del web

CoverMedia

21.8.2019 - 16:33

Source: Covermedia

Prima di spegnersi lo scorso 13 agosto, la conduttrice de Le Iene ha lasciato un’importante lezione di vita ai telespettatori.

Colpita da un’implacabile tumore al cervello, Nadia Toffa si è spenta lo scorso 13 agosto a soli 40 anni.

Durante l’intervista rilasciata a Verissimo nel salotto di Silvia Toffanin, la conduttrice de Le Iene si è lasciata andare, ben sapendo che la malattia era ad uno stadio avanzato e non le avrebbe dato scampo

«Il Signore non è crudele – raccontò –. Non ci vuole vedere soffrire. Io ci credo in Dio. Ci mette davanti delle sfide che possiamo affrontare. Questa è la mia sfida. Io all’inizio mi chiedevo: “Perché proprio a me? Perché chi è che vuole il cancro?”. Poi mi son detta: “Perché non a me? È pieno di bambini che muoiono al primo giorno di vita…”. Questo è il mio dolore e io me lo devo portare, è il mio fardello», raccontava la conduttrice bresciana nota per il ruolo di inviata e conduttrice del programma televisivo di Italia 1.

«Da una sfida si può trovare anche del buono – disse ancora – con il buon umore non si risolve un cancro, però aiuta e fa bene in tutte le cose».

La malattia ha avuto una recidiva dopo le prime cure impartite alla Toffa.

«Ognuno è libero di gestire come vuole la propria sofferenza, il proprio dolore. Massimo rispetto ci deve essere per tutti. Io non ho fretta, dove devo andare? Non ho niente di più importante da fare, se non vivere…».

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia