Natalie Portman manifesta per Time's Up

CoverMedia

16.1.2018 - 16:34

Covermedia

La star de «Il cigno nero» ha marciato alla Kingdom Day Parade di Los Angeles a favore della parità di genere.

Nel giorno dedicato a Martin Luther King, Natalie Portman ha indossato una maglietta nera con lo slogan «Time’s Up», in adesione al recente movimento sorto negli USA a seguito degli scandali sugli abusi sessuali nei confronti delle donne.

Si sono unite a lei l’attrice della serie tv «Empire» Jussie Smollett, sua sorella, star di «Underground» Jurnee Smollett-Bell e la regista di Mudbound» Dee Rees.

La Portman ha anche condiviso un video dell’evento su Instagram, che ritrae la senatrice americana Kamala Harris mentre dice a gran voce: «What’s up? Time’s Up!», letteralmente «Cosa c’è? Il tempo è scaduto».

«La fiducia è fare il primo scalino anche se ancora non vedi l’intera scala», scrive l’attrice, citando il leggendario attivista americano. «Solo nel buio sono visibili le stelle. Grazie, signor King #mlkjr (sic)».

La diva di origini israeliane ha dedicato anche il suo primo post del 2018 alla delicata questione.

«I nostri buoni propositi per l’anno nuovo devono essere: non pensare più che gli abusi sessuali né l’ineguaglianza di genere nell’ambito del lavoro siano cose normali. Non è normale #TIMESUP (sic)».

Tornare alla home page

CoverMedia