Rivoluzione!

Noemi: «Mio padre non è più il mio manager»

Covermedia

9.8.2021 - 11:10

Noemi

È iniziata una nuova fase della carriera della cantante lanciata a X Factor nel 2009.

Covermedia

9.8.2021 - 11:10

Noemi ha tagliato con il passato e ha deciso di cambiare molti aspetti del suo lavoro.

Dopo una lunga riflessione, avvenuta nel periodo del lockdown, l’interprete ha capito che aveva bisogno di cambiare strada.

«Il cambiamento l’ho trovato dentro di me. La mia metamorfosi non è ancora finita, ma sono uscita da una sensazione di torpore: non mi sentivo più dinamica e mi ero ripiegata su me stessa», ha spiegato al Corriere della Sera.

Una metamorfosi mentale e musicale: «Ero fossilizzata sui miei suoni e avevo bisogno di nuove persone. Così sono andata in cerca di un vibe più contemporaneo e con un vocal coach ho dato nuovi colori alla mia voce».

Noemi ha dunque tagliato con «le vecchie abitudini e tutto ciò che manda fuori fuoco».

La 39enne ha così motivato la scelta di non avere più il padre come manager: «Collaborare con qualcuno che non è tuo papà permette di avere la giusta distanza perché quella persona può dare consigli in modo più obiettivo. L’affetto e la protezione di un genitore sono bellissimi ma a volte non aiutano. Io avevo bisogno di qualcuno che mi vedesse come una cantante. È stata una scelta che ho fatto per poter evolvere, assolutamente compresa».

Covermedia