Oprah Winfrey: «Candidarmi? C’ho pensato»

CoverMedia

16.2.2018 - 13:11

Source: Covermedia

Prima di tirarsi indietro, l’attrice e presentatrice ha valutato l’ipotesi di inserirsi nella corsa alla Casa Bianca.

Per un attimo Oprah Winfrey ha seriamente preso in considerazione la possibilità di candidarsi alle prossime elezioni presidenziali americane.

Sono stati molti a chiedere a gran voce la discesa in politica dell’attrice e presentatrice, protagonista di uno straordinario monologo a difesa delle donne, pronunciato durante il suo discorso di accettazione del Cecil B. DeMille ai Golden Globes.

Ad aver spinto Oprah a valutare l’ipotesi di sfidare alle urne Donald Trump è stata in primis la giornalista americana Gayle King.

«Nei giorni in cui si parlava di me come possibile candidata, Gayle mi diceva ogni giorno: “Dovresti pensarci. Dici sempre che bisogna fare delle valutazioni, quando si presenta una situazione” - ha dichiarato la Winfrey durante un’intervista a 60 Seconds -. Moltissimi uomini potenti mi hanno chiamato dicendomi che mi avrebbero appoggiato in campagna elettorale e che avrebbero raccolto miliardi di dollari per me. E quando ci sono così tante persone che credono in te e nel tuo valore, è doveroso pensarci. E io l’ho fatto».

Dopo attente valutazioni, alla fine però Oprah ha rinunciato alla sfida.

«Non ho mai cercato l’approvazione altrui prima di fare una mossa. Se Dio avesse voluto per me un futuro da presidente, me lo avrebbe detto. Quella voce non l’ho sentita. Non mi sentivo tagliata per la politica prima e non mi sento tagliata per quel tipo di ruolo nemmeno ora».

«Non è nel mio spirito. Non è nel mio DNA», ha aggiunto la 64enne, dettasi comunque lusingata per gli attestati di stima.

Tornare alla home page

CoverMedia