Piazza Grande: più presenti che posti per la prima del film di Tarantino 

pab

11.8.2019

Da sinistra a destra Brad Pitt, Quentin Tarantino e Leonardo DiCaprio non c'erano in Piazza Grande.Foto: 
DPA  / Jens Kalaene

«Once upon a time in… Hollywood» ha attirato molta gente e non tutti hanno trovato un posto in Piazza Grande. Il direttore operativo risponde alle critiche ai microfoni della RSI.

La proiezione dell'ultima pellicola di Quentin Tarantino «Once upon a time in… Hollywood» al Film Festival ha attirato molta gente a Locarno, ma è stata accompagnata anche da qualche mugugno da parte di chi aveva comprato il biglietto ma non ha trovato un posto per vederlo sullo schermo principale di Piazza Grande.

Piazza Grande, «gestione complicata»

«La gestione di Piazza Grande è piuttosto complicata», spiega alla RSI il direttore operativo del Locarno Film Festival Raphaël Brunschwig. In casi straordinari come quello dell’attesa opera di Quentin Tarantino con protagonisti Leonardo Di Caprio e Brad Pitt, la ponderazione viene fatta «al rialzo». Nonostante questo, però, alcune centinaia di persone non hanno potuto accedere alla Piazza.

«C’erano comunque altre opzioni, specifica Brunschwig: il palazzetto Fevi e una sala del Palacinema (dove si sono recate 1'300 persone) e, se fosse stato necessario, gli organizzatori erano pronti anche a una proiezione a L’Altra Sala (500 posti ndr.). È evidente che l’esperienza della Piazza non è l’esperienza del Fevi, per cui non tutti sono disposti ad andare al Fevi».

In ogni caso niente rimborso

Nessun rimborso per chi non ha potuto vedere il film sul grande schermo: oltre al fatto che sui biglietti è chiaramente indicato che i posti in Piazza Grande (e nemmeno al Fevi) non sono garantiti, questi non vengono rimborsati in nessun caso.

Tutto sommato, insomma, aggiunge il direttore operativo, è stata «una serata straordinaria, siamo stati fortunatissimi con il tempo, nonostante un pochino di pioggia».

Locarno Film Festival 2019

Tornare alla home page