Raoul Bova, nei panni di Giorgio Armani: «Ho rischiato di perdere i capelli»

CoverMedia

4.2.2019 - 13:11

Source: Covermedia

Nella serie tv «Made in Italy», in programmazione per il prossimo autunno su Canale 5, l’attore romano veste i panni del pluripremiato stilista.

Il prossimo autunno arriverà in tv l’attesa serie «Made in Italy».

La fiction prodotta da Teodue per Canale 5 e girata quasi interamente a Milano, racconta la nascita della moda italiana negli anni Settanta, mondo all’epoca dominato da etichette come Albini, Curiel, Fiorucci, Krizia, Missoni, Valentino e molti altri.

A vestire i panni dell’astro nascente Giorgio Armani sarà Raoul Bova, che pur di entrare nel personaggio ha rischiato letteralmente di perdere i capelli.

«Ho rischiato di perderli perché con le decolorazioni si stavano bruciando, ma non riuscivamo ad arrivare alla sua tonalità di grigio. Volevano mettermi una parrucca ma io volevo essere autentico e ho chiesto di continuare a decolorare», ha raccontato Raoul Bova a Il Giornale durante la rassegna Filming Italy.

«Quando la produzione mi ha affidato la parte ero terrorizzato - ammette Bova - . Anche ora, a parlarne, sento il peso e la responsabilità di questo compito. È bello quando un attore trova quella paura, quel rispetto non solo verso un'icona ma soprattutto verso un amico. Ho fatto il possibile per somigliare a lui, dal colore dei capelli alla gestualità, alla mimica facciale».

Vestire i panni dell’amato designer è stata una sfida e un grande impegno: «Armani, come tutte le persone intelligenti non si è permesso di suggerire o spiegare come svolgere la parte. Sarebbe stato troppo presuntuoso da parte sua, ma sua nipote, Roberta Armani, sicuramente mi ha aiutato tanto e mi ha fornito molte indicazioni».

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia