Valeria Golino: giovane pupa del gangster per Igort

CoverMedia

30.8.2019 - 13:15

Source: Covermedia

In «5 è il numero perfetto» Valeria Golino recita accanto a Toni Servillo, in un emozionante film tratto da una graphic novel.

Valeria Golino è tornata sul set di un film tratto da una graphic novel.

«5 è il numero perfetto» è l’unico titolo italiano in concorso alle Giornate degli Autori alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Si tratta di una pellicola ispirata dall’omonima graphic novel di Igort in cui l’attrice napoletana veste i panni di Rita, la pupa del gangster accanto a Toni Servillo, Iaia Forte e Carlo Buccirosso.

«Al cine-fumetto mi sono avvicinata già con “Il Ragazzo Invisibile” ma era un altro tipo di operazione», racconta Valeria Golino a Napoli Today.

«“5 è il numero perfetto” è affascinante perché ha delle peculiarità insolite. Di base è un noir malinconico che con equilibrio miscela il cinema giapponese al romanzo della Napoli del secolo scorso. La mia Rita è una donna innamorata e caparbia. Lei in qualche modo incarna la storia di un’attesa quella che lei ha per il suo amato Lo Cicero».

La storia raccontata sullo sfondo della Napoli degli anni Settanta, parla del killer in pensione Peppino Lo Cicero (interpretato da un irriconoscibile Servillo) che torna in pista dopo l’omicidio di suo figlio Nino e nella sua via per la redenzione coinvolge anche Rita, detta ‘a Maestrina.

Tornare alla home page

CoverMedia