Una scelta vincente Ecco perché Yakin ha schierato Duah contro l'Ungheria

blue Sport

16.6.2024

Kwadwo Duah vive un'esplosione emotiva quando segna contro l'Ungheria.
Kwadwo Duah vive un'esplosione emotiva quando segna contro l'Ungheria.
Keystone

Sabato Murat Yakin ha sorpreso la nazione facendo partire Kwadwo Duah in prima linea per l'esordio agli Europei contro l'Ungheria. Ora il vice allenatore Giorgio Contini spiega perché Zeki Amdouni ha iniziato il match dalla panchina.

blue Sport

16.6.2024

Hai fretta? blue News riassume per te

  • La sua selezione per la rosa che è andata all'Euro è già una sorpresa, quella di schierarlo nell'undici titolare lo è ancora di più. E poi Kwadwo Duah segna il primo gol.
  • Un giorno dopo la vittoria contro l'Ungheria, il vice allenatore della Nati Giorgio Contini spiega le ragioni dell'inserimento di Duah...
  • ... e rivela perché Zeki Amdouni era solo in panchina.

Zeki Amdouni in panchina fino al 68esimo minuto, Xherdan Shaqiri non entra nemmeno in campo. Pochi se lo sarebbero aspettato alla vigilia della partita inaugurale della Nazionale svizzera al Campionato Europeo contro l'Ungheria. Tuttavia, non ci sono accuse a Murat Yakin, anzi. Kwadwo Duah segna, tutti sono felici e contenti.

A Colonia all'ex giocatore del San Gallo, veloce come una freccia, bastano dodici minuti per portare in vantaggio la Svizzera nella sua seconda apparizione in nazionale. Dopo la partita, il ventisettenne ha parlato di «favola», con le lacrime agli occhi.

Golasssssooo di Duah

Golasssssooo di Duah

15.06.2024

Ecco perché Amdouni era in panchina

All'indomani dell'eccellente debutto all'Euro, il tecnico della Nazionale Giorgio Contini rivela le sfumature che hanno portato alla decisione di come preparare la squadra per la partita di sabato.

«Quando abbiamo pensato a come mettere insieme i tre attaccanti, la cosa principale era che avevamo bisogno di profondità», spiega Contini in conferenza stampa. «Duah e Amdouni hanno caratteristiche diverse. A Zeki Amdouni piace stare tra le linee, avere la palla tra i piedi, girarsi velocemente e poi andare nell'uno contro uno».

Contro l'Ungheria, però, servivano giocatori che amano andare in profondità. Ed è proprio per questo che è stato preferito Duah. «Kwadwo lo ha fatto molto bene. Ha lavorato più volte sul centrocampo», ha lodato Contini, che ha continuato: «C'era anche flessibilità davanti con i veloci Vargas e Ndoye. L'idea era quella».

Chi giocherà mercoledì?

Contini ha lasciato aperta la questione se Duah sarà anche nella formazione titolare contro la Scozia mercoledì prossimo. Ed è giusto così, visto che anche un giornalista dello «Scottish Sun» si è intrattenuto con i rappresentanti dei media a Stoccarda. Il britannico ascolta con attenzione, ma visibilmente non impara molto.

Sulla questione dell'attaccante, Contini dice solo: «Analizzeremo l'intera questione con attenzione. Valuteremo anche chi è più adatto a questa difesa e a come vogliamo comportarci». Tuttavia, la Nazionale cercherà di essere «dominante e con molto entusiasmo».

Una novità? Denis Zakaria è di nuovo in forma e torna ad allenarsi in squadra. Domenica il centrocampista potrà prendere parte all'allenamento completo insieme alle riserve, in vista di un suo possibile impiego nelle prossime sfide.