Tensione in Austria

Black out elettrico e misterioso «buco nero» allo stadio

blue Sport - dpa

7.6.2022

Niente corrente allo stadio.
Getty

A causa di un'interruzione di corrente, il calcio d'inizio della partita di Nations League fra Austria e Danimarca è stato ritardato. Dopo la partita inoltre, l'apparizione di un curioso «buco nero» ha fatto il giro del mondo.

blue Sport - dpa

7.6.2022

Lunedì sera l'attenzione doveva essere rivolta all'allenatore Ralf Rangnick. Il nuovo tecnico della Nazionale austriaca ha fatto la sua prima apparizione con la squadra davanti al pubblico di casa. Ma la serata si è rivelata indimenticabile per altri motivi. L'inizio della partita che vedeva i padroni di casa sfidare i danesi era programmato per le 20:45, invece è avvenuto molto tempo dopo. Nello stadio Ernst Happel di Vienna è infatti clamorosamente saltata la corrente, fatto che ha provocato anche il danneggiamento di diversi riflettori. Anche il team di ORF - la televisione nazionale austriaca - ha dovuto a lungo lavorare nella (quasi) completa oscurità.

In questa atmosfera insolita, il DJ dello stadio ha approfittato della lunga attesa per intrattenere il pubblico presente. I 18'700 spettatori hanno preso la pausa obbligatoria con sorprendente positività, divertendosi con una speciale ola luminosa, creata con l'aiuto dei telefoni cellulari, sulla note di un valzer.

Dopo circa 90 minuti di attesa il match è finalmente potuto iniziare. Senza farsi impressionare dal blackout gli ospiti sono passati per primi in vantaggio con Pierre-Emile Højbjerg. Nel secondo tempo però i padroni di casa hanno preso in mano le redini del gioco, trovando il meritato pareggio con Xaver Schlager. In seguito Marko Arnautovic - alla sua centesima partita in nazionale -  ha colpito un palo, ma la rete decisiva è stata messa a segno da Jens Stryger Larsen all'84esimo, regalando la vittoria alla Danimarca.

Il buco nero

Dopo il triplice fischio finale, gli ospiti hanno inoltre notato uno strano «buco nero» nel manto erboso. Alcuni giocatori danesi hanno testato con i piedi la buca sorprendentemente profonda nel cerchio di centrocampo, come hanno ripreso le immagini delle telecamere.

«Le cause esatte sono in fase di chiarimento, si sospetta ci sia un collegamento con le forti piogge di ieri sera», ha dichiarato l'associazione austriaca sulle pagine del quotidiano «Heute».

Il misterioso buco deve essere riparato entro venerdì, quando gli austriaci ospiteranno i campioni del mondo della Francia. Per accogliere stelle del calibro di Kylian Mbappé non si possono commettere ulteriori errori.

Niente luce.
Getty