«Un grosso, grosso errore»

Eric Cantona critica gli ambasciatori di Qatar 2022

bfi

27.9.2022

Eric Cantona
Eric Cantona
KEYSTONE

Il 56enne francese, ex stella dello United, ha aspramente criticato gli ex colleghi che mettono a disposizione la loro immagine per sostenere i prossimi Mondiali.

bfi

27.9.2022

Eric Cantona ha criticato l'ex compagno di squadra del Manchester United David Beckham per la sua posizione di ambasciatore della Coppa del Mondo in Qatar.

Beckham non è l'unico grande ex giocatore prestatosi al ruolo di ambasciatore: Tim Cahill, Cafu, Samuel Eto'o, Xavi Hernandez e Ronald de Boer ricoprono lo stesso ruolo.

All'inizio del 2022 Cantona ha dichiarato che avrebbe boicottato il torneo per protestare contro le violazioni dei diritti umani associate alla costruzione di alcune sedi.

«È solo una questione di soldi e il modo in cui hanno trattato le persone che hanno costruito gli stadi, è orribile. Migliaia di persone sono morte. Eppure celebreremo questa Coppa del Mondo. Personalmente, non la guarderò. Capisco che il calcio è un business. Ma pensavo fosse l'unico posto in cui tutti potessero avere una possibilità».

«Non si possono condannare i giocatori»

Parlando questa settimana a The Atheltic, l'ex internazionale francese ha invece difeso i giocatori che parteciperanno al torneo.«Se c'è un giocatore che dice: 'Boicotterò la Coppa del Mondo', gli direi: 'Bravo'. Non si può condannare un giocatore di 20 anni, che ha una carriera davanti a sé e vive circondato, 24 ore al giorno, da sola gente di calcio».

«Ma parlate delle federazioni, parlate dei politici, che hanno il potere di dire: ‹No, non andiamo ai Mondiali›. Non possiamo essere delusi se i giocatori non vogliono boicottare la Coppa del Mondo, perché ai vertici, i politici, i presidenti, le federazioni, i ministri.... Il vero potere, ovunque nel mondo, ha la forza di boicottare».

Cantona ha sempre espresso le sue opinioni, anche quando era un giocatore osannato in ogni angolo del globo. Come quella volta, nel 1997, quando disse: «Spesso ci sono giocatori che hanno solo il calcio come modo di esprimersi e non sviluppano altri interessi. E quando non giocano più a calcio, non fanno più nulla; non esistono più, o meglio hanno la sensazione di non esistere più».

L'ambasciatore «io non lo farei»

Alla domanda se sarebbe diventato un ambasciatore come il suo ex compagno di squadra del Manchester United, David Beckham, Cantona ha dichiarato: «Non lo farei affatto. Faccio completamente il contrario. Nel gennaio 2022 ho iniziato a dirlo. Forse sono stato il primo. Ma sono libero di farlo».

Con il suo solito taglio il francese ha poi concluso: «Potrebbe essere che loro non sappiano cosa sia successo lì (in Qatar ndr). Se lo sanno invece, credo che abbiano sbagliato. Penso che abbiano fatto un grosso errore. Un grosso, grosso errore».

La leggenda dello United, attivo in molte associazioni e fondazioni a sfondo sociale, è particolarmente legato al movimento 'Common Goal' di Juan Mata, che incoraggia i calciatori a donare l'1% del loro stipendio in beneficenza.