E chi lo ferma più

Contro l'Irlanda Ronaldo si issa a quota 111 polverizzando il record di Daei

bfi

2.9.2021

Cristiano Ronaldo segna la rete numero 111 con la nazionale portoghese
Cristiano Ronaldo segna la rete numero 111 con la nazionale portoghese
KEYSTONE

Il suo Portogallo ha battuto l'Irlanda del Nord nella gara valida per le qualificazioni a Qatar 2022. L'artefice della vittoria è stato lui, Cristiano Ronaldo, che segnando una doppietta ha stracciato un altro record. 

bfi

2.9.2021

Ha superato tutti i grandi bomber della storia delle nazionali: Pelè, Messi, Puskas e anche l'iraniano Ali Daei. Cristiano Ronaldo ha aggiunto un altro record alla sua già incredibile carriera.

È successo ieri sera allo stadio Algarve di Faro nel suo Portogallo, anche se le cose non erano iniziate nel migliore dei modi. 

Tutto sembrava andare storto

Contro l'Irlanda del Nord, in un match valido per le qualificazioni a Qatar 2022, il lusitani vanno dapprima sotto per la rete segnata da Egan al 45esimo e Ronaldo sbaglia il calcio di rigore che avrebbe permesso al Portogallo di pareggiare. Sembrava una serata stregata, e invece ...

Poi ci pensa lui

... il campionissimo ha ribaltato il risultato segnando dapprima su cross di Guedes, poi al 96', oltre i cinque minuti di recupero, un altro stacco - su assist di Joao Mario - che regala la vittoria ai suoi, catapultandolo nella storia.

La doppietta di ieri sera a Faro ha infatti consentito a Cristiano Ronaldo di toccare i 111 gol segnati con la maglia del Portogallo, issandolo al primo posto nella classifica dei migliori marcatori di sempre con la maglia della nazionale.

Record incredibile

L'attaccante del Manchester United, a 36 anni, ha superato l'iraniano Ali Daei, fermo a quota 109 gol. 

La federazione di calcio portoghese esalta l'impresa con un video celebrativo: dopo i lontani secoli d'oro durante i quali le navi portoghesi attraversavano il globo conquistando terre lontane oggi è Cristiano Ronaldo il simbolo dell'eccellenza lusitana.

A quel punto lo stadio Algarve acclama il suo figlio più celebre e lui, si toglie la maglietta - che gli costerà anche un cartellino giallo - mandando il pubblico in visibilio. 

Se c'erano dubbi sulla scommessa del Manchester United, che lo ha appena strappato alla Juventus a 36 anni suonati, ecco la risposta del campionissimo. Ronaldo c'è, eccome!