Fassnacht: «Al momento c'è qualcosa che non va»

fon

2.11.2021

Fassnacht è un po' preoccupato.
Keystone

La Champions League sta entrando nella fase calda. Martedì sera andrà in scena una partita decisiva per lo Young Boys, ospiti del Villarreal. Dopo l'eliminazione in Coppa per mano del Lugano e la sconfitta per 1-3 di sabato scorso patita contro il San Gallo, il momento non potrebbe essere peggiore per i campioni svizzeri.

fon

2.11.2021

Se lo Young Boys vuole rimanere in Europa anche dopo Natale, ha un urgente bisogno di incamerare punti nelle prossime partite di Champions League. Dopo le partite di andata della fase a gironi lo Young Boys si ritrova all'ultimo posto del Gruppo F, all'indomani dell'amara sconfitta di 4-1 subita a Berna contro il Villarreal.

Ora l'obiettivo minimo sarà quello di non perdere. Compito che ultimamente si è dimostrato tutt'altro che semplice per i campioni svizzeri. Nonostante il roboante 6-0 contro il Servette di inizio mese, ottobre si è infatti rivelato un vero e proprio film dell'orrore per i bernesi.

Nelle cinque partite seguite alla goleada di Ginevra, i gialloneri sono riusciti a raccogliere solo quattro miseri punti. Sono stati battuti dal Villarreal (1-4), Lugano (1-2) e San Gallo (1-3). Solo contro il Lucerna (1-1) e il Losanna (3-2) l'YB è riuscito ad evitare la sconfitta.

Un pericoloso trend negativo

«C'è qualcosa che non va al momento. Dobbiamo rivedere il nostro gioco», ha commentato Fassnacht dopo il passo falso del Kybunpark di San Gallo. «Logicamente quando si giocano così tante partite si soffre maggiormente perché ci si ritrova a fare uno sforzo maggiore al solito. Ma questo non dovrebbe essere una scusa. Dobbiamo serrare i ranghi come squadra e analizzare le cause che ci hanno portato a questo brutto momento».

Il centravanti Bürgy, che martedì sera contro il Villarreal dovrebbe fare il suo esordio in Champions League insieme al portiere Faivre, è apparso piuttosto incerto. «Siamo consapevoli che non è facile giocare bene in tutte e tre le competizioni. Ma questo fa parte del gioco, lo sappiamo. Dobbiamo riuscire a dimenticare in fretta le delusioni e concentrarci per la partita di martedì».

Se lo Young Boys non dovesse riuscire a invertire la tendenza negativa in Spagna, potrebbe presto trovarsi di fronte ad una eliminazione in campo europeo. Tuttavia, i campioni svizzeri non dovrebbero essere spacciati nemmeno dopo una sconfitta contro il Villarreal. Le quattro squadre del gruppo F sono difatti troppo vicine. In seguito la situazione non migliorerà dovendo affrontare nelle partite successive l'Atalanta in casa e il Manchester United all'Old Trafford.

Bisogna rimettersi in pista il più rapidamente possibile...  a partire da questa sera.