Una testa di maiale, uno scooter, una granata

Gli oggetti più bizzarri lanciati sui campi da calcio

Redazione blue Sport

21.7.2022

Un video del giocatore dell'Independiente Leandro Fernandez colpito da un pesce sta facendo il giro del mondo. Non si tratta però della prima volta in cui qualcosa di bizzarro è stato lanciato in un campo da calcio.

Redazione blue Sport

21.7.2022

È davvero un pesce? È impossibile capire con esattezza cosa sia stato lanciato sulla faccia di Leandro Fernandez, giocatore dell'Independiente, dai tifosi del Racing lo scorso fine settimana. La cosa migliore è farsi un'idea da sé:

Voi cosa ne pensate? In rete si parla di un pesce, ma alcuni utenti ritengono che si tratti di un montaggio. In ogni caso cogliamo questa curiosa scena come un'opportunità per rivedere gli oggetti più bizzarri lanciati negli stadi di calcio.

Testa di maiale

Al primo posto, e non poteva essere altrimenti, è l'azione di rivalsa dei tifosi del Barça dopo il trasferimento di Luis Figo agli acerrimi rivali del Real Madrid. Il 23 novembre 2002, mentre il portoghese batte un calcio d'angolo viene colpito da una testa di maiale lanciatagli dai tifosi catalani.

La leggendaria testa di maiale è stata esposta anche al Museo del Barça.
La leggendaria testa di maiale è stata esposta anche al Museo del Barça.
Getty

Una pallina da golf

Nell'aprile 2000 il portiere del Bayern Monaco Oliver Kahn viene colpito da una pallina da golf durante la partita contro il Friburgo. Kahn si accascia a terra brevemente per poi cerca la pallina e consegnarla all'arbitro. Il portiere lascia il campo coperto di sangue ma dopo una essersi fatto medicare torna in campo e conclude la partita.

Uno scooter

In parte è ancora un mistero come un gruppo di tifosi dell'Inter sia riuscito a eludere i controlli di sicurezza di San Siro il 6 maggio 2001, e portare all'interno dello stadio uno scooter. Con l'aiuto di alcuni amici un fan nerazzurro ha poi lanciato dal secondo anello il mezzo rubato a un tifoso dell'Atalanta prima della partita. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Una granata

Nel novembre 1965 si sfidano Millwall e Brentford, un vero e proprio derby dell'ovest di Londra. L'atmosfera accesa in campo si riversa anche sugli spalti. All'improvviso una bomba a mano colpisce il portiere del Brentford Chic Brodie. Fortunatamente la granata non è armata e tutti se la cavano con un grande spavento. Tuttavia la partita viene interrotta per far intervenire una squadra di artificieri.

Sassi

Il camerunense Albert Ebossé è stato meno fortunato nell'agosto del 2014. Al termine di una partita del massimo campionato algerino, Ebossé viene colpito alla testa con delle pietre lanciate da un gruppo di tifosi. L'attaccante muore in ospedale a causa delle ferite riportate all'età di 24 anni.

Banane, birra e noccioline

Nell'aprile 2014 un tifoso del Villarreal lancia una banana a Dani Alves, mentre la stella del Barça si accinge a battere un calcio d'angolo. La reazione del brasiliano è assolutamente fantastica: raccoglie il frutto e lo mangia. Come dare un calcio al razzismo.

Indimenticabile è anche Angel Di Maria che fa finta di bere una birra lanciatagli dai tifosi del Manchester United, sua ex squadra, durante una partita di Champions League nel febbraio del 2019.

Angel di Maria e la sua birra.
Angel di Maria e la sua birra.
Getty

Nel 2011 anche Zlatan Ibrahimovic approfitta di uno «snack» quando mangia senza tanti complimenti le noccioline che gli sono state lanciate.