«Jürgen è alla guida del Liverpool da 3 anni e non ha ancora vinto nulla!»

bfi

2.5.2019

Josè Mourinho spara sui colleghi-avversari.
Keystone

Josè Mourinho, disoccupato di lusso del calcio, sta masticando amaro vedendo Klopp e Guardiola arrancare in Champions League ma sempre ancora al timone delle loro squadre. 

Al termine della gara di Barcellona, persa dal Liverpool di Jürgen Klopp per 3-0, Josè Mourinho ha fatto sapere che anche lui vorrebbe una squadra che dà all'allenatore tanto supporto, come quello ricevuto dai suoi illustri colleghi Jürgen Klopp e Pep Guardiola. 

Ricordiamo che il portoghese fu licenziato dal Manchester United a dicembre, dopo un'infilata di magri risultati e il supporto della squadra che gli era venuto meno.

Il portoghese aveva chiesto a più riprese l'acquisto di un centrale difensivo per rafforzare la difesa: richiesta che gli era stata rifiutata per mancanza di denaro.

Oggi Mourinho ha voluto togliersi un sassolino dalla scarpa, indicando il fatto che il collega Klopp, nononstante il supporto della società in fatto di calcio-mercato, non ha ancora vinto nulla - fin'ora-. 

Nel corso della telecronaca del match Barcelona-Liverpool - Mourinho lavora quale opinionista per il canale beIN Sports - lo Special One ha detto: «Mi piacerebbe tanto lavorare per una società che mi mette nelle condizioni in cui si trovano Jürgen e Pep».

«Guardate la formazione iniziale del Liverpool: chi c'era prima che arrivasse Jürgen? Un paio».

«Jürgen è alla guida del Liverpool da tre anni e mezzo e non ha vinto nulla, ma ha ancora la fiducia della società che gli permette di andare avanti, ancora».

Jürgen Klopp
Keystone

Una punta di invidia non solo nei confronti del tedesco di Reds, ma anche per Pep Guardiola, coach del Manchester City.

«E quando nel 2017 Pep non era contento del suo reparto difensivo, nel corso dell'estate il City comperò ben tre difensori che piacevano a lui».

«Quando il City acquistò il portiere Claudio Bravo, che a Pep non piaceva, la stagione successiva arrivò Ederson», ha continuato l'allenatore portoghese, ex Inter, Chelsea, Real Madrid e Manchester United. 

Pep Guardiola
Keystone

Dopo aver analizzato le situazioni di Guardiola e Klopp, Josè Mourinho assicura di aver imparato qualcosa.

«Prima di accettare una qualsiasi altra offerta, mi accerterò che il club in questione abbia le risorse a l'atteggiamento giusto per raggiungere gli obiettivi preposti».

Parola di Mou. 

Tornare alla home pageTorna agli sport