Mandzukic è il nuovo attaccante del Milan delle meraviglie

bfi

19.1.2021

Il nuovo attaccante rossonero.
AC Milan

Con Mandzukic il Milan punta così - per sei mesi - su un altro uomo d'esperienza dopo le strabilianti prestazioni di Zlatan Ibrahimovic. 

Lo avevamo ventilato alcuni giorni fa: il Milan aveva messo gli occhi su Mario Mandzukic, ariete senza contratto che piaceva a Maldini.

«Non ci consultiamo con i giocatori per prenderne altri, abbiamo contatti continui con l'allenatore, che deve dare l'ok sulle operazioni. Nel calcio non servono solo bravi ragazzi: non che Mario non lo sia, ma serve gente determinata».

6 mesi con opzione di rinnovo

Ed ecco che alle 9:30 di questa mattina il Milan presenta il suo nuovo attaccante: il 34enne Mario Mandzukic, e chi altro sennò. 

Il croato si è recato nella sede rossonera di Milano dove ha firmato il contratto di sei mesi per un compenso netto di 1,8 milioni di euro. Come nel caso di Ibrahimovic lo scorso anno, anche a Mario Mandzukic è stata un’opzione di rinnovo automatico, in questo caso se il Milan centrerà il piazzamento in Champions League. Il croato vestirà la maglia numero 9, quella che fu di Filippo Inzaghi, e più recentemente di Fernando Torres e poi di Gonzalo Higuain. 

Mandzukic, 35 anni a maggio, è sì fermo dall'estate scorsa quando aveva risolto il contratto con l'Al-Duhail, squadra che lo ospitò dopo la rottura con la Juventus, ma il croato non ha certo smesso di allenarsi. Avrà comunque bisogno di qualche allenamento e soprattutto di qualche partita per ritrovare la forma giusta. 

Un guerriero tutta grinta alla forca del Diavolo

Il Milan ha optato per un sostituto naturale di Zlatan Ibrahimovic, uno dalle spalle larghe, che sa farsi valere in area come nello spogliatoio. Un guerriero già apprezzato a Monaco e Torino, dove ha fatto le fortune dei relativi club, senza tralasciare la bellissima cavalcata della sua Croazia in occasione dei Mondiali del 2018 quando in compagnia di Modric, Perisic e Rakitic andò a un pelo dalla conquista della Coppa del Mondo. 

Un professionista che fa della grinta e dell'agonismo la sua arma migliore; elementi che Maldini ha pensato bene di portarsi a casa, per aggiungere ulteriori stimoli ai giovani talenti di casa, che ora, oltre ad Ibra, avranno un altro colosso da cui prendere esempio. 

«Resterai sempre nei nostri cuori»

Proprio dalla Torino bianconera arrivano i primi auguri per il nuovo contratto; tifosi che non lo hanno dimenticato e che Marione ringrazia.

«Resterai sempre nei nostri cuori - ha postato su Instagram la Curva Sud della Juve - ti auguriamo sei mesi sereni, ma - non volercene - senza vittorie».

La risposta di Mandzukic segue il filone dell'affetto:  «Grazie per queste bellissime parole… Ne sarò sempre orgoglioso».

Ma da oggi Mario Mandzukic è ufficialmente avversario della Juventus, al servizio del Diavolo, che tenterà anche con il suo aiuto di rimanere in testa alla classifica per andare ad alzare quello scudetto che dalle parti rossonere di Milano manca dal 2011. 

Tornare alla home pageTorna agli sport