La Top 50 degli allenatori

Pep si mette dietro tutti, Zidane, Deschamps e Simeone compresi

bfi

31.10.2018

Pep Guardiola 
Pep Guardiola 
Keystone

Nel top 50 (da vedere) dei migliori allenatori dell'anno il sito sportivo inglese 'FourFourTwo' premia lo spagnolo del ManCity Pep Guardiola.

Zinedine Zidane ha vinto la terza Champions League consecutiva con i Galacticos prima di lasciare Madrid per una pausa riflessiva, Didier Deschamps ha portato la Francia a conquistare la Coppa del Mondo,  Diego Pablo Simeone ha fatto incetta di coppe europee (Europa League e Supercoppa Europea), ma secondo il sito inglese 'FourFourTwo' il titolo di miglior allenatore dell'anno spetta allo spagnolo Pep Guardiola, capace di portare la sua squadra a dominare il campionato di Premier League 2017-2018.

Forse un giudizio un poco di parte da parte degli inglesi che reputano che il loro sia il campionato più difficile e competitivo di tutti, ma alcuni, tanti numeri, danno certo ragione a Guardiola: record di punti, record di vittorie consecutive, record di vittorie fuori casa, record di  gol segnati, miglior differenza reti.

Secondo il sito inglese l'ex coach di Barcelona e Bayern Monaco  avrebbe preso sì ispirazione da Marcelo Bielsa, detto 'El loco', ma da tempo lo ha superato trasformando una società di seconda categoria in una corazzata vincente.  Sempre secondo gli inglesi, sussistono ancora dei dubbi sulla possibilità che la squadra di Guardiola possa vincere la Champions League, ma i tifosi del City stanno elaborarando l'idea  - come hanno già fatto i loro controparte del Bayern - che l'Europa non è tutto in fin dei conti e che il calcio che conta può anche andare oltre.

Il primo  e unico allenatore svizzero di questa speciale e soggettiva classifica è Lucien Favre, che grazie alle prestazioni del suo Borussia Dortmund conquista la 14esima posizione, davanti a Zlatko Dalic - coach della Croazia vice-campione del Mondo -, Josè Mourinho e Antonio Conte, per nominarne solo alcuni. 

La Top 50

1) Josep Guardiola (Manchester City)
2) Zinedine Zidane 
3) Diego Pablo Simeone (Atletico Madrid)
4) Massimiliano Allegri (Juventus)
5) Jurgen Klopp (Liverpool)
6) Didier Deschamps (France)
7) Mauricio Pochettino (Tottenham)
8) Maurizio Sarri (Chelsea)
9) Julian Nagelsmann (Hoffenheim)
10 Ernesto Valverde (Barcellona)
11) Tite (Brasile)
12) Leonardo Jardim 
13) Eusebio Di Francesco (Roma)
14) Lucien Favre (Borussia Dortmund)
15) Marcelino (Valencia)
16) Luis Enrique (Spagna)
17) Janne Anderson (Svezia)
18) Antonio Conte 
19) Philippe Cocu 
20) Thomas Tuchel (Paris Saint Germain)
21) Zlatko Dalic (Croazia)
22) Paulo Fonseca (Shakhtar Donetsk)
23) Gian Piero Gasperini (Atalanta)
24) Pablo Machin (Siviglia)
25) José Mourinho (Manchester United)
26) Domenico Tedesco (Schalke 04)
27) José Bordalas (Getafe)
28) Renato Portaluppi (Gremio)
29) Nico Kovac (Bayern Monaco)
30) Bruno Genesio (Olympique Lione)
31) Unai Emery (Arsenal)
32) Marcelo Gallardo (River Plate)
33) Sergio Conceicao (Porto)
34) Rafael Benitez (Newcastle)
35) Marco Giampaolo (Sampdoria)
36) Adi Hutter (Eintracht Francoforte)
37) Abdullah Avci (Basaksehir)
38) Stefano Pioli (Fiorentina)
39) Luciano Spalletti (Inter)
40) Gareth Southgate (Inghilterra)
41) Eddy Howe (Bournemouth)
42) Quique Setien (Betis Siviglia)
43) Rudi Garcia (Olympique Marsiglia)
44) Abel Ferreira (Sporting Braga)
45) Ariel Holan (Independiente)
46) Juan Carlos Osorio (Paraguay)
47) Sean Iyche (Burnley)
48) Ricardo Gareca (Perù)
49) Simone Inzaghi (Lazio)
50) Brendan Rodgers (Celtic)

Tornare alla home pageTorna agli sport