Quattro centrocampisti per il Dream Team di France Football

bfi

27.10.2020

Ruud Gullit, 1988
Getty 

Invece del Pallone d'Oro 2020 France Football propone il 'Dream Team' degli ultimi decenni. Votate anche voi i migliori centrocampisti degli ultimi 60 anni.

A causa della pandemia sta sconvolgendo il nostro pianeta e che ha sconvolto il mondo del calcio nella passata stagione, France Football ha deciso che il premio 'Pallone d'Oro 2020' non verrà assegnato.

La testata francese ha però deciso di lanciare un altro premio, o meglio detto 11 premi individuali per eleggere il 'Dream Team, cioè un riconoscimento ai migliori undici giocatori della storia recente del calcio - a partire dagli anni '50 -.

Circa 170 specialisti da tutto il mondo hanno già iniziato a votare a partire da lunedì 6 ottobre, il migliore in una lista di dieci giocatori per ogni ruolo.

Dopo aver pubblicato le liste dei candidati per il ruolo di portiere e difensori, ora tocca ai centrocampisti.

Noi ci assumiamo il compito di riassumere in un piccolo racconto - non certo esaustivo e completo - qualcosa che riguarda gli eletti, mentre a voi lasceremo il compito di votarne, uno, il migliore, per categoria.

20 centrocampisti difensivi

Sono ben venti i centrocampisti difensivi che si contengono due posti nell'Olimpo del Dream Team di - quasi - sempre. La nazione più rappresentata è la Spagna che ne annovera ben cinque, quattro dell'ultima generazione e Luisito Suarez, idolo degli anni '60. Brasile e Olanda hanno tre candidati a testa: Didi, Falcao e Gerson i tre pezzi da novanta per i verdeoro, mentre gli arancioni schierano Neeskens, Rjikaard e Seedorf, mastini del centrocampo di tre epoche calcistiche diverse. Italia e Germania si presentano con due uomini: Tardelli, idolo del Mondiale '82 e Pirlo, il maestro del centrocampo dell'Italia che vinse la Coppa del Mondo nel 2006, per i tedeschi il mastino Schuster - anni '80 - e l'indimenticato Matthäus, galoppatore ispirato dell'Inter e della Germania degli anni '90. Una scelta a testa per Ungheria, Francia, Inghilterra, Argentina e Repubblica Ceca: i quasi dimenticati Masoput e Bozsik, il creativo Redondo , Tigana, centrocampista irrinunciabile della Francia di Platini e Steven Gerrard, idolo delle folle inglesi e leggenda del Liverpool degli ultimi 20 anni. 

Qual'è il miglior centrocampista difensivo? Parte I
Qual'è il miglior centrocampista difensivo? Parte II

20 centrocampisti offensivi

Famosi quanto i più incisivi attaccanti della storia, per molti attaccanti puri a tutti gli effetti. L'Italia dei grandi difensori annovera qui più candidati di tutte le altre nazioni: i leggendari Mazzola e Rivera - divi degli anni'70 -, il divino Baggio e Francesco Totti - come potrebbe non esserci -. Brasile e Francia mettono in campo tre candidati ciascuno, che non hanno bisogno di presentazioni: Pelé, Zico e Socrates per i sudamericani, Platini, Zidane e Kopa per i transalpini. L'Ungheria accende la storia del calcio con il generale Puskas e il fido Kubala, l'Argentina risponde con il 'Pibe de Oro' Maradona e l'asso degli anni '50 e '60, Alfredo Di Stefano. Sir Bobby Charlton rappresenta Sua Maestà, Enzo Francescoli, fine artista del calcio muscolare uruguaiano affiancato da Schiaffino, divo del calcio del dopo-guerra, Ruud Gullit, potenza al servizio del Milan e della nazionale olandese, Gheorghe Hagi, giocoliere che ha messo la Romania sulla cartina del calcio mondiale, e per finire, Don Andres Iniesta, cervello e piedi della Spagna pigliatutto dell'ultima decade.  

Qual'è il miglior centrocampista offensivo? Parte I
Qual'è il miglior centrocampista offensivo? Parte II
Tornare alla home pageTorna agli sport