L'ex boss della Federcalcio spagnola Rubiales chiede scusa alla regina, ma non a Hermoso per il bacio: «Era solo espressione di felicità»

bfi

13.9.2023

Da sinistra a destra: il presidente della FIFA Gianni Infantino, la regina Letizia di Spagna e il presidente della Federcalcio spagnola Luis Rubiales pochi minuti prima della premiazione della coppa del mondo a Sydney.
Da sinistra a destra: il presidente della FIFA Gianni Infantino, la regina Letizia di Spagna e il presidente della Federcalcio spagnola Luis Rubiales pochi minuti prima della premiazione della coppa del mondo a Sydney.
IMAGO/Sports Press Photo

Non si placa il polverone sul caso Rubiales. Nell'intervista con Piers Morgan l'ex presidente della Federcalcio spagnola mostra un leggero rimorso, si scusa con la famiglia reale, ma cerca ancora anche di giustificarsi. 

bfi

13.9.2023

Luis Rubiales ha mostrato un leggero rimorso dopo lo scandalo dei baci alla Coppa del Mondo femminile. «Mi rendo conto che come presidente della federazione non avrei dovuto comportarmi così», ha detto il 46enne nel talk show «Piers Morgan Uncensored», di cui sono stati pubblicati altri spezzoni su X (ex Twitter).

«Come presidente non avrei dovuto farlo». Tuttavia, ha affermato che le sue intenzioni non erano «al 100% a sfondo sessuale». Il giorno prima dell'intervista Rubiales si è dimesso dalla carica.

Giova ricordae che durante la cerimonia di premiazione dopo la finale vinta dalla Nazionale femminile spagnola contro l'Inghilterra, il 20 agosto a Sydney, il presidente delle Federcalcio aveva afferrato la testa della giocatrice Jennifer Hermoso con entrambe le mani e l'aveva baciata sulla bocca.

Pur avendo espresso rimorso, Rubiales ha cercato di spiegare il suo comportamento. «Poco prima lei (Hermoso n.d.r.) mi ha sollevato dal suolo e non mi ha rinfacciato nulla in seguito. È stato solo un momento di felicità», ha detto.

«Quello che dovete capire è che per tutto il tempo in cui mi abbraccia sul podio, lei ride. Mentre si allontana, continua a ridere».

Inizialmente la giocatrice aveva anche affermato che tutto era avvenuto con il consenso di entrambi. La 33enne, tuttavia, in seguito, ha smentito questa versione e ha sporto denuncia.

Nell'ambito dell'indagine preliminare, il 46enne è stato convocato per una prima udienza presso il Tribunale di Stato di Madrid, secondo quanto comunicato dalla magistratura spagnola.

Toccherà ora al giudice istruttore Francisco De Jorge decidere se Rubiales dovrà comparire sul banco degli imputati per aggressione sessuale e coercizione.

Nel talk show di Piers Morgan l'ex presidente si è scusato con la famiglia reale spagnola per essersi toccato i genitali nel corso della finale, mentre a poca distanza da lui sedevano la regina di Spagna Letizia e la sua giovane figlia Sofia, sedicenne.

«Me ne vergogno molto», ha detto il 46enne: «Mi scuso perché non dovrei comportarmi così».

Luis Rubiales ha cercato di spiegare il suo gesto. «È stato spiacevole, ma non era inteso in modo negativo. Volevo solo dire: "Brave, ben fatto!"».

L'ex numero 1 del calcio spagnolo ha infine detto di non aver ancora avuto la possibilità di parlare personalmente con la regina.