Shaqiri a Lugano?

«Vogliamo incontrare il giocatore e aiutarlo»

blue Sport

26.9.2022

Xherdan Shaqiri 
Xherdan Shaqiri 
KEYSTONE

Tra quindici giorni la stagione del nazionale svizzero sarà già finita. La questione sul come e il dove il trentenne possa tenersi in forma in vista della prossima Coppa del Mondo potrebbe essere presto risolta.

blue Sport

26.9.2022

Già prima della penultima giornata di MLS è chiaro che i Chicago Fire mancheranno i playoff. Questo significa che Xherdan Shaqiri avrà solo altre due partite da giocare prima della Coppa del Mondo: l'ultima il 10 ottobre, giorno del suo 31° compleanno.

Più di un mese senza partite ufficiali

E poi? Ricordiamo che il campo d'allenamento della Nazionale di Yakin prima della competizione internazionale di calcio non inizierà prima del 14 novembre, mentre la prima partita dei rossocrociati in Qatar sarà il 24 novembre contro il Camerun.

Come si preparerà dunque Shaqiri? Recentemente sono circolate voci secondo cui l'attaccante potrebbe tenersi in forma presso il club partner di Chicago, vale a dire il Lugano di Mattia Croci-Torti.

Xherdan Shaqiri
Xherdan Shaqiri
KEYSTONE

«Shaqiri non può giocare ora per il Lugano»

Carlos da Silva, direttore sportivo del club ticinese, ha parlato all'«Eco dello Sport» di tali indiscrezioni, spiegando di voler evitare malintesi. I due club vorrebbero sicuramente accordarsi per permettere a Shaqiri di mantenere il ritmo partita, ma giocare in Super League non è possibile per l'attaccante della Nazionale.

«Al momento la finestra di trasferimento non è aperta e quindi un trasferimento è impossibile. In teoria, sarebbe possibile un prestito da gennaio a marzo, quando il mercato della Major Soccer League è aperto. Ma certamente non ora», ha detto da Silva. 

Allenarsi con il Lugano?

Tuttavia, come aveva già suggerito Murat Yakin, è possibile che Shaq possa allenarsi con il club bianconero. «Stiamo chiarendo la situazione. Vogliamo incontrare il giocatore e aiutarlo. Ma dobbiamo anche negoziare con la MLS, che deve dare la sua approvazione dato che il contratto di Shaqiri appartiene alla Lega», dice il direttore sportivo dei ticinesi.

Ci sono aspetti assicurativi che devono essere chiariti. Anche se il numero 23 non potrà aiutare i ticinesi in campo, i bianconeri vorrebbero dargli la possibilità di partecipare agli allenamenti.

«Un uomo come lui porterebbe molto entusiasmo e professionalità. Sono sicuro che sarebbe accolto molto bene nello spogliatoio. Come quando abbiamo portato Renato Steffen a Cornaredo: il suo arrivo è stato molto positivo per tutto il gruppo», ha aggiunto il ds.

Renato Steffen (in mezzo) è stato accolto con grande calore dal Lugano
Renato Steffen (in mezzo) è stato accolto con grande calore dal Lugano
KEYSTONE

«Non preoccupatevi, sarò in piena forma»

Shaqiri stesso, mercoledì scorso in conferenza stampa, aveva già parlato della sua situazione un po' particolare: «Non preoccupatevi, andrò alla Coppa del Mondo in piena forma».

Ci sono varie opzioni per allenarsi che saranno «esaminate con calma», ha aggiunto l'attaccante. Dopo la fine della stagione a Chicago, probabilmente il nazionale svizzero si concederà per la prima volta qualche giorno di pausa, al termine di un anno davvero intenso.

«Le migliori prestazioni di Shaqiri sono in partita»

«Una preparazione speciale di cinque settimane per la Coppa del Mondo potrebbe non essere affatto male. Ma naturalmente ogni giocatore ha bisogno di pratica agonistica», ha affermato il direttore della Nati Pierluigi Tami. Ma anche lui non vuole preoccuparsi inutilmente: «Le migliori prestazioni di Xherdan sono in realtà sempre in partita e non in allenamento».

La prova è arrivata sabato sera, nel corso della sfida contro la Spagna - vinta dagli elvetici per 2-1 -, quando Shaq - in campo per 65 minuti - ha dimostrato un atteggiamento generoso, ma soprattutto ha servito tre passaggi illuminanti per i suoi compagni d'attacco.