Le pagelle

Frei fa Xhaka, Aebischer incanta e Sommer continua a fare miracoli

fon

6.9.2021

I titolari di Yakin nella sfida contro l'Italia.
I titolari di Yakin nella sfida contro l'Italia.
Keystone

A Basilea la Nazionale rossocrociata ha bloccato sullo 0-0 i freschi campioni europei dell'Italia. Ecco le note date dalla redazione agli uomini messi in campo dal nuovo commissario tecnico Murat Yakin.

fon

6.9.2021

Portiere

Nota  6

Portiere

Yann Sommer

Un'altra prestazione maiuscola. Al 19esimo ferma in extremis Berardi arrivato da solo davanti alla porta elvetica. Poco meno di dieci minuti dopo intercetta un pericoloso diagonale indirizzato ad Immobile. In ogni occasione si fa trovare pronto, anche allo scadere del primo tempo quando deve intervenire su una punizione di Insigne. Al 53esimo ipnotizza Jorginho dagli undici metri, geniale come il capitano rossocrociato confonda il centrocampista azzurro con una finta di piede prima di tuffarsi dalla parte giusta. Meglio di così non si può giocare. Una sicurezza.

Difensori

Nota  5

Difensore

Silvan Widmer

Widmer è una risorsa importante per la squadra, fa su e giù sulla sua fascia per tutta la partita e nessuno offre più cross di lui. Anche in fase difensiva si fa sempre trovare pronto.

Nota  5

Difensore

Nico Elvedi

Palla al piede Elvedi difficilmente commette errori, gestisce la sfera con saggezza e non sbaglia praticamente mai un passaggio. Si mostra sul pezzo anche con un paio di anticipi. Al 68esimo viene ammonito per un fallo tattico a metà campo.

Nota  5

Difensore

Manuel Akanji

Al 13esimo si fa trovare fuori posizione ma si rifà salvando la sfera in extremis in calcio d'angolo. Per il resto trasuda sicurezza da ogni poro, e al 43esimo sfiora addirittura la rete per la Svizzera con un pericolosissimo colpo di testa. Nel complesso una buona prestazione del difensore del BVB.

Nota  4

Difensore

Ricardo Rodriguez

Al 32esimo è il suo il cross pericolosissimo che deviato da un difensore azzurro rischia di infilarsi alle spalle di Donnarumma. Solido nel primo tempo, diventa terribilmente insicuro nel secondo. Nell'azione che porta all'estrema punizione per l'Italia prima sbaglia completamente il passaggio, poi atterra fallosamente Berardi nella propria area di rigore. Qualche minuto dopo il 29enne perde palla innescando un pericoloso contropiede avversario. Viene sostituito al 63esimo.

Centrocampisti

Nota  5.5

Centrocampista

Michel Aebischer

Il 24enne dell'YB convince su tutta la linea al suo debutto come titolare. Il friborghese cresce minuto dopo minuto, rivelandosi al termine della contesa uno dei migliori in campo. Il suo gioco di interdizione condito da un'ottima corsa non è la sua unica forza, Aebischer si mostra a suo agio anche in fase di costruzione. Nel secondo tempo diventa quasi imprendibile, si permette un dribbling da (quasi) ultimo uomo e nel finale delizia la platea del San Giacomo con uno spettacolare passaggio di tacco. Speriamo di rivederlo in campo così anche mercoledì sera contro l'Irlanda del Nord.

Nota  5

Centrocampista

Djibril Sow

Dà molta sostanza al centrocampo. Recupera molti palloni e non si tira indietro nemmeno quando c'è da spingere sull'acceleratore per portarsi in avanti. Peccato che il cartellino giallo ricevuto già al sesto minuto lo blocca un po', tuttavia non molla fino a quando viene sostituito al 63esimo.

Nota  5.5

Centrocampista

Fabian Frei

Col senno di poi si può dire che è il primo colpo di genio di Murat Yakin, il quale convoca Frei al posto del capitano Xhaka positivo al coronavirus. Dirige con autorità il centrocampo elvetico e convince anche con i suoi precisi passaggi lunghi, che più di una volta tagliano il campo mettendo in difficoltà gli avversari. Parte dai suoi piedi anche la punizione allo scadere del primo tempo che dopo un'incornata di Akanji termina di poco a lato (la migliore occasione da rete della partita per la Svizzera). Verso la fine della partita i 32 anni del basilese si fanno sentire - anche a causa di un lieve infortunio - ma gli errori non aumentano. All'87esimo viene ammonito per un fallo tattico in zona difensiva.

Portrait von Renato Steffen, Mittelfeldspieler der Schweizer Fussballnationalmannschaft, aufgenommen am Dienstag, 9. Oktober 2018, in Zuerich. (KEYSTONE/SFV/Melanie Duchene)..Portrait of Renato Steffen, midfielder of the Swiss national soccer team, pictured on October 9, 2018, in Zurich, Switzerland. (KEYSTONE/SFV/Melanie Duchene).
Nota  4.5

Centrocampista

Renato Steffen

Nonostante un ruolo principalmente offensivo, lavora molto difensivamente. Molto falloso - rimane miracolosamente in bianco senza collezionare cartellini - lotta su ogni pallone, ma davanti fa fatica ad incidere. La grinta non gli manca, ma la difesa dell'Italia non gli lascia spazio.

Nota  4.5

Centrocampista

Steven Zuber

Dopo le recenti prestazioni di primo piano fornite agli Europei, domenica sera Zuber non riesce a pungere la forte ed esperta difesa italiana. Probabilmente la sua azione offensiva più pericolosa è un tiro deviato in calcio d'angolo al 57esimo minuto. Tuttavia il 30enne nel corso della gara guadagna diversi calci d'angoli e si impegna costantemente anche in fase difensiva. Ad eccezione degli altri compagni (solo otto avevano giocato la sfida dell'EURO ndr.) aveva giocato molto meglio la sfida di Roma. Al 63esimo lascia il posto a Vargas.

Attaccanti

Nota  4

Attaccante

Haris Seferovic

Nel primo tempo è abbandonato davanti come unica punta. Nei secondi 45 minuti gioca un paio di metri in dietro riuscendo di conseguenza a giocare più palloni. Al 57esimo lancia Zuber, al 66esimo il neo entrato Vargas e tre minuti più tardi si mette in mostra con un elegante passaggio di tacco. Vive una partita difficile, ma se non riesce a farsi vedere davanti alla porta avversaria è dovuto anche ai compagni e soprattutto ai forti avversari. L'atteggiamento è esemplare, tenendo anche conto che è appena rientrato dopo un infortunio. All'85esimo viene sostituito da Zeqiri.

Sostituzioni

Nota  4

Entrato al 63esimo al posto di Rodriguez

Ulisses Garcia

Un buon quattro, che sarebbe potuto essere facilmente di più evitando gli errori grossolani di troppo. Il terzino dell'YB interpreta il suo ruolo in modo molto offensivo, troppo. Poco dopo essere entrato in gioco cerca di portarsi in avanti ma commette un errore e lancia il contropiede avversario. Qualche minuto dopo rischia eccessivamente sbagliando un dribbling in una zona pericolosa del campo e pure qualche passaggio. Frizzante, si fa vedere in fase offensiva in un paio di occasioni, spesso con la complicità di Vargas. Una prestazione sulla quale costruire per il futuro, imparando dagli errori.

Nota  5.5

Entrato al 63esimo al posto di Sow

Denis Zakaria

Zakaria entra subito in partita dando una nuova dimensione al centrocampo elvetico. Lotta per recuperare i palloni e impensierisce seriamente Donnarumma in uno dei pochi tiri in porta rossocrociati. Molto dinamico, non sbaglia un passaggio e potrebbe ritrovarsi nell'undici titolare già mercoledì contro l'Irlanda del Nord. 

Nota  4.5

Entrato al 63esimo al posto di Zuber

Ruben Vargas

Mette in difficoltà Di Lorenzo con una certa regolarità, procurandosi un'importante calcio di punizione all'89esimo. Pungente, riesce a farsi trovare in profondità, mentre c'è da migliorare la gestione della palla, questa sera troppo spesso regalata agli avversari. Per incidere maggiormente avrebbe probabilmente bisogno di giocare qualche minuto in più.

Nota  -

Entrato al 71esimo al posto di Steffen

Christian Fassnacht

Senza voto. Ha giocato troppo poco.

Andi Zeqiri, Spieler der Schweizer U21 Fussball Nationalmannschaft, am Dienstag, 10. November 2020, in Thun. (KEYSTONE/SFV/Peter Schneider)
Nota  -

Entrato all'85esimo al posto di Seferovic

Andi Zeqiri

Senza voto. Ha giocato troppo poco.