«Pelletier è a Lugano solo perché conosce Domenichelli»

fon

14.1.2020 - 17:09

Pelletier ha preso il posto di Kapanen sulla panchina del Lugano lo scorso mese di dicembre.
Keystone

L'ex attaccante dei Lions Morgan Samuelsson, ora opinionista di Teleclub, parla dell'attuale situazione dell'Hockey Club Lugano, analizzando il lavoro del nuovo allenatore e le possibilità di qualificarsi per i Playoff.

In 6 partite con Serge Pelletier come allenatore il Lugano ha fatto registrare 3 sconfitte. Come giudichi il suo operato?

Quando un allenatore viene ingaggiato nel bel mezzo della stagione non può attuare una rivoluzione nel corso di qualche partita. Per quanto riguarda Serge Pelletier nello specifico, non ho visto niente di particolare. Il canadese ha ricevuto il posto di Head Coach a Lugano solamente grazie ai suoi contatti e la conoscenza del direttore sportivo Hnat Domenichelli, non per merito delle sue competenze tecniche. Ma ormai lo si sa, l'hockey in Svizzera funziona così, non solo a Lugano.

Secondo te cosa non torna in riva al Ceresio?

Ormai sono 15 anni che parliamo delle stesse cose. A Lugano i giocatori hanno sempre avuto, e continuano ad avere, troppo potere. È questo il problema più grande in seno alla società bianconera. Quando qualcosa non va per il verso giusto e non si riesce a vincere, beh è sempre la solita storia... i giocatori scaricano le loro colpe sugli altri. A pagare alla fine sono sempre gli allenatori. I giocatori dovrebbero prendersi le loro responsabilità sia in caso di vittoria che di sconfitta... ma ciò non succede.

Della rosa attuale i portieri sono l'anello debole?

Bé, il minimo che si possa dire è che il Lugano non possiede un portiere titolare degno di questo nome. Né Sandro Zurkirchen, né Niklas Schlegel sono all'altezza di ricoprire questo ruolo in National League. Zurkirchen è un buon portiere quando ha una giornata di grazia. Purtroppo però quasi in ogni partita subisce reti che non dovrebbe e commette errori evitabili. Con un portiere del genere non si può aspirare a obiettivi importanti.

Come giudichi la decisione di non rinnovare il contratto di Linus Klasen?

Hanno fatto la scelta giusta, sono completamente d'accordo. Non avrebbe avuto senso rinnovare con Klasen. Nel corso di questa stagione gioca bene, ma non ha mostrato nulla di particolare, e soprattutto non è migliorato. Il Lugano ha bisogno e può permettersi di ingaggiare stranieri di primo piano.

Qualche mese  fa ho sentito che per Linus Klasen ci sarebbe stato l'interesse da parte dell'Ambrì... Che bufala colossale. Un giocatore come lui non ha niente a che vedere con il gioco proposto dalla squadra leventinese. Non vedo come un giocatore simile possa inserirsi nel sistema di gioco di Luca Cereda.

Stando alle mie fonti in Svezia Linus Klasen avrebbe già firmato un contratto con il Lulea.

Riusciranno i bianconeri a qualificarsi per i Playoff?

Secondo me il Lugano terminerà la Regular Season al nono rango. Personalmente spero possa riuscire a rubare l'ottavo posto al Berna, ma sarà difficile... Peccato perché guardando i giocatori in squadra i bianconeri avrebbero il potenziale per arrivare almeno quarti.

Tornare alla home pageTorna agli sport