Go Roger!

Federer riparte dal rosso di Ginevra

bfi

14.5.2021

FILE - In this Tuesday, June 4, 2019 file photo, Switzerland's Roger Federer celebrates winning his quarterfinal match of the French Open tennis tournament against Switzerland's Stan Wawrinka in four sets, 7-6 (7-4), 4-6, 7-6 (7-5), 6-4, at the Roland Garros stadium in Paris. Roger Federer announced Sunday April 18, 2021, he will play at the French Open, and the Swiss star is preparing for it on home clay at a tournament in Geneva next month. (AP Photo/Jean-Francois Badias, File)
Roger Federer si sta preparando per tornare a risplendere
KEYSTONE

Roger Federer è pronto per il suo ritorno sui campi di terra. A Ginevra il basilese sarà numero 1 del tabellone, ma non certo il favorito. 

bfi

14.5.2021

Stan Wawrinka (2016 e 2017) e Alexander Zverev (2019), sono i nomi di alto profilo che appaiono nella lista dei vincitori del torneo ATP di Ginevra, che è stato rilanciato appena sei anni fa.

Quest'anno, sulla lista dei presenti, in qualità di numero 1 del torneo vi è il nome di Roger Federer. Il 39enne di Basilea farà proprio a Ginevra l'attesissimo ritorno sulla terra battuta.

Il suo ritorno a Doha a marzo, dopo una pausa di più di un anno, è stata un'apparizione dal gusto ambivalente: se nella prima sfida il Maestro ha messo in mostra tutta la sua classe, in occasione della seconda, appena 24 ore dopo, si sono visti i limiti della tenuta fisica del 39enne. 

Ora, dopo altri due mesi e mezzo di allenamento senza partecipazioni a nessun torneo, Federer riprenderà il campo, a 711 giorni dalla sua ultima partita sulla terra battuta, che fu la semifinale degli Open di Francia 2019 contro Rafael Nadal.

Aspettative contenute

Le aspettative nei confronti del numero 1 del tabellone non sono enormi, il tennista di maggior successo della storia non parte certo con i favori dei pronostici.

A differenza del torneo di Doha, a Ginevra Federer disporrà di un giorno di riposo tra la prima e una possibile seconda partita, ma dopo che a partire dai quarti di finale - giovedì - le sfide si susseguiranno un giorno dopo l'altro. 

Passato, presente e futuro 

A Ginevra, oltre a Federer, che rappresenta tutt'ora il presente del tennis svizzero oltre che lo sfavillante passato, si potrà vedere in campo anche il futuro del tennis nazionale. 

Il 18enne Dominic Stricker, vincitore del torneo junior agli scorsi Open di Francia e vincitore del torneo Challenger di Lugano a marzo, farà infatti il suo debutto a livello ATP grazie a una wildcard.

Nonostante una wildcard pronta per lui, è improbabile vedere in campo il due volte vincitore Stan Wawrinka, alle prese con la riabilitazione dopo l'infortunio al piede occorsogli ad inizio febbraio.

Chi ammirare oltre a Federer e Stricker

Oltre a Federer e Stricker, a Ginevra si potrà ammirare il mancino Denis Shapovalov (ATP 14), che ha raggiunto la top ten per la prima volta alla fine dello scorso anno; il canadese sarà la testa di serie n. 2. Il norvegese Casper Ruud (ATP 16), numero 3, ha raggiunto le semifinali in ognuno degli ultimi tre tornei Masters 1000  disputati sulla terra battuta (Roma 2020, Monte Carlo e Madrid quest'anno). Occhi aperti anche per il cileno Cristian Garin (ATP 22) che dal 2019 ha vinto cinque tornei ATP sulla terra battuta, e Reilly Opelka (ATP 47), lo spilungone statunitense che ha raggiunto i quarti di finale a Roma questa settimana. Questi quattro attori hanno tutti meno di 25 anni.