La pallina supersonica ritornata dal colosso Benoit Paire 

14.2.2020 - 09:55, bfi

Benoit Paire, 30 anni
Getty

Il francese Benoit Paire ha ritornato la pallina al mittente ad una velocità pazzesca; il record -ufficiale - rimane comunque nelle mani di James Blake. 

In occasione del Torneo ATP-500 di Rotterdam il numero 19 al mondo, il francese Benoit Paire, ha incassato la terza sconfitta consecutiva in stagione. Il 30enne è uscito di scena al primo turno del torneo olandese battuto dallo sloveno Aljaz Bedene (ATP 52) in due set: 2:6, 4:6.

Prima di uscire prematuramente di scena però, il gigante francese (197 centimetri) ha deliziato il pubblico con una pallina di ritorno su servizio del suo avversario che ha tagliato il campo a velocità supersonica.

La velocità raggiunta dalla pallina scagliata da Paire è stata di 182 km/h. 

Da vedere.

Un vero missile, il più veloce della stagione fin qui.

Non il più veloce di sempre comunque, perchè a questo ci aveva pensato un po' di anni orsono (US Open 2012) lo statunitense James Blake, quando ritornò il servizio dell'olandese Huta Galung all'incredibile velocità di 200 km/h.

Guardare per credere.

Per alcuni - anche se l'ATP non ha mai confermato l'ufficialità del dato - Mister-Return è invece Gaël Monfils.

Correva l'anno 2007, quando opposto al cipriota Baghdatis in occasione degli Australian Open, il simpatico tennista francese colpì la pallina con il dritto facendola viaggiare a 203 km/h. 

Da gustare.

Tornare alla home pageTorna agli sport