Wawrinka: «Non sono ancora pronto, mi serve più tempo»

fon

14.2.2018

Wawrinka ha bisogno di tempo per tornare ad essere temuto da ogni avversario.
Getty Images

Il tennista vodese fatica a ritrovare la forma ottimale dopo i sei mesi di pausa forzata della scorsa stagione necessari dopo aver subito un operazione al ginocchio. 

Nella conferenza stampa seguita all’eliminazione al primo turno dal torneo Master 500 di Rotterdam Stan Wawrinka non ha usato mezzi termini per chiarire la situazione. La sconfitta patita in entrata di torneo per mano del 21enne Tallon Griekspoor non è frutto del caso.

Stanislas deve ancora lavorare parecchio per (ri)evolversi in Stanimal, il tennista potenzialmente letale per ogni giocatore del circuito, top 4 compresi, che abbiamo imparato a conoscere negli ultimi quattro anni.

«Devo avere pazienza - ha affermato Stan - devo prendermi il tempo necessario per poter tornare quello di prima, per raggiungere il livello necessario per poter affrontare i migliori giocatori con l’obiettivo di batterli. Devo lavorare anche a livello mentale, anche grazie a partite come oggi mi rendo conto di dovermi rigenerare, come detto non solo fisicamente ma anche mentalmente. Ora come ora non sono pronto per competere».

Per finire il vodese ha riservato parole di elogio al suo avversario, capace di approfittare della situazione per vincere il suo primo incontro nel circuito ATP della carriera. «Mi aspettavo una partita difficile, è un giocatore di grande potenzialità e oggi lo ha dimostrato».

Tornare alla home page