Sika acquista la tedesca MBCC 

bt, ats

11.11.2021 - 08:38

Ein Mann gestikuliert vor dem Logo an der Bilanzmedienkonferenz des Chemieunternehmens Sika, aufgenommen am Freitag, 22. Februar 2019 in Zuerich. (KEYSTONE/Ennio Leanza)
KEYSTONE

La società con sede a Baar (ZG) attiva nelle specialità chimiche intende così portare dal 2023 il suo fatturato a 13 miliardi.

bt, ats

11.11.2021 - 08:38

Basata a Mannheim, l'ex filiale del gigante chimico tedesco BASF si occupa di prodotti per l'edilizia. Impiega circa 7500 dipendenti e per quest'anno punta a un volume d'affari di 2,7 miliardi di euro, scrive Sika in una nota odierna.

Il gruppo svizzero ha firmato un accordo vincolante con l'attuale proprietario, una filiale della società di investimenti Lone Star Fund. La finalizzazione della transazione, per la quale Sika si dice sicura di ottenere l'okay dalle autorità competenti, è attesa nella seconda metà del 2022.

Si prevede che l'acquisizione generi sinergie annuali fra i 160 e i 180 milioni di franchi. Essa completerà ed espanderà l'offerta di Sika in quattro delle cinque tecnologie principali e in sette degli otto mercati di riferimento, oltre a rafforzare la presenza geografica dell'azienda, sottolinea l'impresa del canton Zugo.

La novità creerà valore per i possessori dei titoli di Sika. Dal primo anno finanziario completo dopo la chiusura dell'operazione, l'accordo avrà infatti un impatto positivo significativo sugli utili per azione.

bt, ats