Covid

Covid, nei bimbi sfuggito alla diagnosi un caso su due

SDA

3.12.2021 - 16:38

Le forme lievi di Covid, inoltre, possono facilmente essere confuse con comuni malanni di stagione frequenti nei più piccoli.
Le forme lievi di Covid, inoltre, possono facilmente essere confuse con comuni malanni di stagione frequenti nei più piccoli.
KEYSTONE

La metà dei piccoli che hanno contratto Covid-19 nei mesi scorsi potrebbe aver superato l'infezione senza che i genitori se ne accorgessero. Questo è solo uno dei dati che emerge da uno studio israeliano pubblicato su Eurosurveillance.

SDA

3.12.2021 - 16:38

Fin dall'inizio della pandemia è risultato chiaro che nei bambini il più delle volte l'infezione si presenta con pochi sintomi o nessuno. Le forme lievi di Covid, inoltre, possono facilmente essere confuse con comuni malanni di stagione frequenti nei più piccoli.

Ciò «rende difficile stimare accuratamente l'incidenza delle infezioni da SARS-CoV-2 nei bambini e negli adolescenti», scrivono i ricercatori del Central Virology Laboratory, di Ramat-Gan, e della Tel Aviv University.

Nello studio, gli scienziati hanno sottoposto a esame sierologico i campioni di sangue di 2.765 bambini e ragazzi tra 0 e 15 anni raccolti tra gennaio 2020 e marzo 2021 cercando tracce di una precedente infezione da SARS-CoV-2 attraverso la misurazione degli anticorpi IgG. Ciò ha consentito di ricostruire la storia della pandemia nei bambini israeliani.

«A partire da maggio 2020, - scrivono i ricercatori - abbiamo osservato un aumento nella percentuale dei campioni positivi, passati dallo 0,5% di maggio al 21,8% di marzo 2021», fino arrivare a un tasso cumulativo di circa il 10% della popolazione under 15.

Nello stesso periodo, però, la positività certificata dai tamponi è risultata molto più bassa, soprattutto nelle prime fasi della pandemia, quando l'accesso ai test era particolarmente difficile.

Complessivamente, i ricercatori hanno stimato che almeno il 50% delle infezioni in questa fascia di età è sfuggita alla diagnosi.

SDA